MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Joan Mir come Fabio Quartararo: ultimatum alla Suzuki

Il campione MotoGP Joan Mir non è soddisfatto del 3° posto nella stagione 2021. La scelta del nuovo team manager potrebbe influire sul rinnovo di contratto.

24 novembre 2021 - 15:03

Joan Mir non si ritiene soddisfatto per il terzo posto finale nella stagione MotoGP 2021. L’ex campione del mondo non ha ottenuto nessuna vittoria, solo sei podi in sella ad una Suzuki GSX-RR che non ha brillato in termini tecnici. Troppe le difficoltà nelle qualifiche, il dispositivo holeshot è arrivato con tanto ritardo, intanto la concorrenza alzava l’asticella. Il vuoto manageriale lasciato da Davide Brivio si è fatto sentire e la Casa di Hamamatsu continua a ricercare una figura sostitutiva.

Futuro incerto per Suzuki e Mir

Il project leader Shinichi Sahara ha provato a coprire le mansioni dell’ex team manager, ma senza grande successo. A questo punto si attende il nome nuovo, ma Joan Mir lascia intendere che influirà sul suo rinnovo. Più volte nel corso del campionato MotoGP ha fatto trapelare qualche malumore per un prototipo non proprio all’altezza della situazione. Dopo il test di Jerez si è detto soddisfatto dei passi avanti compiuti dalla Suzuki sull’area motore, ma non basta. Alla pari di Fabio Quartararo ha lanciato un primo ultimatum. “Se mi rendessi conto che la squadra non ha fame come me, non avrei problemi ad andarmene e cambiare livrea“.

Joan Mir ha fame di vittorie e vuole ritornare ad essere campione, con o senza Suzuki. “Voglio vincere ancora. Per il momento qui ho buone sensazioni, abbiamo provate nuove cose e c’erano i due collaudatori, questo mi conforta e mi motiva“. A Sepang tutti avranno le idee più chiare e per allora dovrà essere ufficiale anche il nome del nuovo team manager. “Naturalmente giocherà un ruolo nella mia decisione“, ha detto il 24enne maiorchino. “Chiunque venga, potrebbe rovinare l’armonia nella squadra. Ecco perché Sahara ha inizialmente assunto questo ruolo. Naturalmente non decidiamo noi piloti. Posso dare a Sahara la mia opinione in merito, ma non decido io. Credo che la mia opinione conti e penso anche che sappia cosa fare“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore