MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller: “Grazie Pramac, ma il 2020 non è ancora finito”

Jack Miller ringrazia il team Pramac, cui va il merito per la sua ascesa nel team ufficiale Ducati. Per l'australiano 5 podi, 1 vittoria e 1 pole in MotoGP.

27 maggio 2020 - 21:00

Jack Miller può finalmente dare l’annuncio ufficiale: nella stagione MotoGP 2021 sarà un pilota del Ducati Team factory. Ancora non conosce il nome del suo compagno di squadra, anche se la conferma di Andrea Dovizioso può sembrare scontata. “Sono entusiasta di quello che sarà con Ducati Corse. Ma devo riconoscere quello che Pramac ha fatto per me e tutto quello che hanno fatto per farmi diventare il pilota che sono oggi. Non potrò mai ringraziarli abbastanza. Il 2020 non è ancora finito!“. Per lui sono arrivate subito le congratulazioni via social di Pol Espargarò, Takaaki Nakagami e Iker Lecuona.

L’ASCESA DI JACK

L’australiano non potrà non avvertire una pressione extra già a cominciare dal prossimo campionato MotoGP, che prenderà il via a metà luglio sul circuito di Jerez. A sua disposizione una GP20 con specifiche ufficiali, alla pari di Petrux e Dovizioso, con cui avrà l’onere di dimostrare il merito di questa promozione al team factory. Come da prassi, Borgo Panigale ha voluto premiare il più meritevole nella stagione precedente, non potendo attendere ulteriormente il responso della pista, a causa del ritardo per l’emergenza Coronavirus. JackAss ha esordito in MotoGP nel 2015 con LCR Honda, ma il primo podio e vittoria arriva l’anno dopo ad Assen, con la Honda del team Estrella Galicia 0,0. Per rimettere i piedi sul podio ha dovuto attendere fino al 2019, al suo secondo anno con Ducati.

LA SODDISFAZIONE DI PRAMAC

L’anno scorso Jack Miller aveva trovato un accordo verbale con KTM, ma Paolo Campinoti e Francesco Guidotti hanno fatto sempre pressioni per blindare l’australiano. Gigi Dall’Igna aveva provato a scaricarlo per fare posto ad un ipotetico quanto improbabile ritorno di Jorge Lorenzo. A distanza di qualche mese i vertici di Borgo Panigale hanno cambiato idea. L’annuncio del passaggio viene accolto con soddisfazione dai vertici del team Pramac. Insieme hanno collezionato una pole position e cinque podi in MotoGP. “La firma di Jack con Ducati per la stagione 2021 – ha detto Paolo Campinoti – è per noi motivo di orgoglio e conferma la grande qualità del lavoro svolto dal team in questi anni. Dopo Andrea Iannone e Danilo Petrucci, accompagnare Jack Miller in Ducati Ufficiale è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Siamo impazienti di iniziare la stagione 2020 certi che faremo con Jack una stagione strabiliante e divertente“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Scott Redding

Scott Redding: “Non avrò altre possibilità in MotoGP”

motogp podium catalunya

MotoGP, Joan Mir: “Fabio, ancora un giro e ti prendevo!”

binder ktm motogp

MotoGP: Binder vs Márquez vs Lecuona, la lotta tra rookie dopo 8 GP