MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller dentro o fuori: aria di ballottaggio in casa Ducati

All'inizio della stagione MotoGP 2022 Jack Miller si giocherà il futuro in Ducati factory e il rinnovo di contratto. Jorge Martin vince e convince i vertici che vogliono promuoverlo nella squadra ufficiale.

28 novembre 2021 - 8:37

Due vittorie, tre podi e 4° posto finale per Jack Miller nella sua prima stagione MotoGP con il team factory. Alla vigilia del campionato sembrava dovesse ricoprire il ruolo di pilota di punta, con maggior esperienza sulle spalle rispetto al compagno di box. Invece Pecco Bagnaia ha blindato il suo futuro con il marchio di Borgo Panigale arrivando 2° in classifica piloti e sfiorando il titolo mondiale. Quattro vittorie, cinque podi e sei pole position per il piemontese, che ha instaurato un rapporto di empatia con la Rossa, soprattutto a partire dalla seconda parte della stagione.

La sfida per il team factory

Per entrambi contratti in scadenza a fine 2022, ma entro la primavera bisognerà mettere nero su bianco. Jack Miller sa di essere tallonato da Jorge Martin. Il rookie del team Pramac Racing ha subito piazzato una vittoria, tre podi e ben quattro pole position. Peccato che un infortunio lo abbia costretto a saltare ben quattro Gran Premi, ma ha già impressionato i vertici Ducati. E per il 2023 vuole entrare nella squadra factory. L’australiano sa di giocarsi una fetta di futuro nelle prime gare del prossimo Mondiale MotoGP. Sa cosa occorre per arrivare pronto ai nastri di partenza: l’aria di casa. Da anni vive in Andorra durante il campionato, lontano da amici, parenti e genitori. “In futuro dovrò  tornare in Australia. A casa posso attingere nuove forze. Perché sono sempre così forte e motivato nelle ultime gare? Perché presto prenderò un aereo per l’Australia“.

Casa dolce casa

Da giorni Jack è ritornato in patria, dove parteciperà ad una gara nazionale di Superbike dal 3 al 5 dicembre. Un bel modo per salutare i tifosi di casa, visto che la MotoGP non corre in Australia da due anni. Poi sarà il tempo di prendersi un po’ di relax e allenarsi in vista del 2022. “Sono arrivato quarto, questo è il mio miglior risultato finora. Ho migliorato di tre posizioni rispetto all’anno scorso. Ora l’obiettivo è migliorare di tre posti anche l’anno prossimo! Voglio godermi la pausa invernale e tornare in Europa come un pilota migliore“. Jorge Martin ha messo il fiato sul collo e la sfida interna nell’ambiente Ducati si preannuncia entusiasmante.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci KTM Dakar

Il consiglio di Danilo Petrucci: “Piloti MotoGP, provate la Dakar!”

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Espargarò: “Ammiro Dovizioso, purtroppo Iannone è fuori”

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso l’addio… sulla scia di Valentino Rossi