Jack Miller

Jack Miller non si ferma: a dicembre in gara nell’Australian Superbike

Jack Miller in sella ad una Ducati Panigale V4 R sarà eccezionalmente al via dell'ultimo round dell'ASBK al Bend Motorsport Park il 3-5 dicembre prossimi.

16 novembre 2021 - 6:49

Un pilota MotoGP tra le derivate di serie. Jack Miller, con una Ducati Panigale V4 R, sarà eccezionalmente in gara nel conclusivo appuntamento dell’Australian Superbike 2021 in programma il 3-5 dicembre prossimi al Bend Motorsport Park. Vincitore quest’anno a Jerez e Le Mans nella top class, Jackass sarà la guest star dell’ASBK, concretizzando la sua ferma volontà di correre almeno una volta quest’anno davanti al pubblico amico.

MILLER NELLA SBK AUSTRALIANA

Da diverse settimane Jack Miller aveva manifestato questa sua intenzione, confermando già nei giorni scorsi sui social questo suo imminente impegno nell’Australian Superbike. “Sono davvero entusiasta di correre nell’ultimo round dell’Australian Superbike”, ha ammesso il pilota ufficiale Ducati MotoGP. “Desidero ringraziare enormemente i ragazzi della Ducati per avermi concesso questa opportunità nel mezzo al nostro intenso programma di test. Andare a correre davanti ai fans australiani è un grande privilegio ed onore. Un ringraziamento a tutto lo staff dell’ASBK, Motorcycling Australia e Ben Henry di DesmoSport Ducati per il suo aiuto.”

SFIDA CON OLI BAYLISS

Jack Miller si confronterà in pista con l’attuale capo-classifica di campionato Wayne Maxwell, il quale ha annunciato il ritiro proprio al termine di questa stagione. Proprio per onorare Maxwell, al via ci sarà anche l’amico Josh Hook, ufficiale F.C.C. TSR Honda nel Mondiale Endurance, iscritto dal team Penrite Honda. Chiaramente tra gli osservati speciali del weekend non mancherà Oli Bayliss, alla sua ultima gara nell’ASBK prima di correre nel Mondiale Supersport 2022 con una Ducati Panigale V2 del Barni Racing Team.

I PRECEDENTI

Per Miller non sarà tuttavia la sua prima gara tra le derivate di serie, considerando che, nel 2017, disputò la 8 ore di Suzuka con HARC-PRO Honda. Di fatto riporterà in auge una consuetudine del motociclismo fino al termine del ventesimo secolo, con i piloti della 500 soventemente impegnati nei mesi invernali in gare extra-Motomondiale. Da ricordare il precedente di Mick Doohan nell’All Japan Superbike a Sugo nel 1998, confrontandosi con, tra gli altri, star del Mondiale Superbike come Colin Edwards, Noriyuki Haga e Aaron Slight.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Max75BA
9:12, 16 novembre 2021

Grandissimo Jack

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti e Davide Tardozzi

MotoGP, Paolo Ciabatti sul nodo contratti: “Decideremo dopo pochi GP”

MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller dentro o fuori: aria di ballottaggio in casa Ducati

motogp north america talent cup

Road to MotoGP: nasce la North America Talent Cup, con moto Aprilia