MotoGP Catalunya 2021

MotoGP, il circuito di Catalunya apre ai tifosi: presenza record in era Covid

Nel week-end MotoGP in Catalunya ci saranno 20.000 spettatori sugli spalti grazie alle ultime normative. Anche ad Assen spalti aperti a 11.500 fan.

3 giugno 2021 - 14:52

Il GP di Catalunya della MotoGP potrebbe aprire le porte a 20.000 spettatori, secondo le nuove misure che la Procicat ha reso pubbliche mercoledì e che entreranno in vigore da venerdì 4 giugno. Secondo le nuove normative gli impianti sportivi che hanno una capacità di oltre 15.000 persone potranno ospitare il 20% della loro capacità. Quindi il circuito del Montmelò,  che questo fine settimana ospiterà la MotoGP, potrebbero ospitare 20.000 persone avendo una capienza di 100.000 fan. Le condizioni imposte dalla Procicat sono che i tifosi debbano essere segmentati in gruppi di 3.000 persone, ciascuno con i propri servizi igienici e aree ristorante.

Finora la MotoGP ha aperto gli spalti sono nella prima gara in Qatar ad un numero ristretto di tifosi. Ma visto il momento delicato dal punto di vista epidemiologico, la domenica successiva i cancelli di Losail sono rimasti chiusi. Da allora nessun Gran Premio ha ospitato il pubblico.  Il GP di Catalunya sarà la gara MotoGP che accoglierà il maggior numero di spettatori, non solo quest’anno, ma dall’inizio della pandemia. Nonostante la notizia ufficiale sia di poche ore fa e i tempi per organizzarsi siano ristretti, la direzione del Circuito non vuole perdere questa opportunità. Fonti dell’organizzazione hanno riferito di essere “pronti ad accogliere il pubblico in queste condizioni“.

Per quanto riguarda il calendario futuro, Assen ospiterà 11.500 fan tutti i giorni, dal 25 al 27 giugno, con regole di distanza e mascherine. Al Sachsenring, invece, non ci sarà il pubblico. Siamo ancora lontani dalla normalità a cui eravamo abituati fino alla stagione MotoGP 2019. Ma si tratta di piccoli passi in avanti. Forse per l’ultimo round di Valencia potremo avere condizioni ancora più favorevoli, se la campagna di vaccinazione proseguirà a ritmi sostenuti. Secondo Dorna per rivedere il pienone sugli spalti dovremo aspettare almeno il prossimo Mondiale. Resta ancora in dubbio il calendario 2021. Dopo Misano la carovana della MotoGP potrebbe optare per un trittico orientale fra Giappone, Thailandia e Malesia, ma non c’è ancora nulla di certo.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile

moto3 sachsenring

Moto3, al Sachsenring un solo successo italiano con Dalla Porta

motogp morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Vorrei la positività di Valentino Rossi nei momenti difficili”