morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “La strategia decisa da Ramon Forcada”

Franco Morbidelli 2° nel venerdì di libere in Catalunya. E sottolinea: "I problemi del Mugello sono spariti, e non abbiamo cambiato niente..."

4 giugno 2021 - 18:12

Secondo miglior crono di giornata ad appena 21 millesimi dalla Ducati di Zarco al comando. Davvero un buon venerdì per Franco Morbidelli, che continua a mettersi in evidenza con la M1 meno aggiornata. Rispetto poi ad altri colleghi non sembra andare così male in condizioni di poco grip, come s’è visto appunto al Montmeló nella giornata odierna. Sono poi sparite alcune difficoltà riscontrate al Mugello, una buona notizia, anche se ammette di non sapersi spiegare di preciso il perché.

“Credo che sia il miglior venerdì di questa stagione. Non significa niente ma è così.” Franco Morbidelli inizia così il suo commento alla fine dei primi due turni di prove libere. Il secondo in particolare iniziato con la hard posteriore, l’unico assieme a Mir ad optare per questa scelta. “La strategia oggi era quella decisa da Ramon Forcada, quindi l’abbiamo seguita” ha spiegato il pilota Petronas SRT. “Ha detto di provare la hard posteriore e così abbiamo fatto, diciamo che ha funzionato bene.” Come accennato, molti si sono lamentati del poco grip, che per Morbidelli però non sembra un gran problema. “È vero che ce n’è poco, ma di solito in queste condizioni noi andiamo meno peggio degli altri” ha sottolineato l’ex iridato Moto2 in tal senso.

“Mi ricordo che è successa la stessa cosa a Brno, o ad Aragón, od anche a Valencia. Sembra che facciamo meno fatica con un minor livello di grip, spero sia davvero un vantaggio durante il weekend.” Cos’è cambiato dal Mugello al Montmeló? “Non so dire di preciso… Al Mugello perdevo tanto soprattutto sul dritto ed in particolare rispetto alle altre Yamaha. Qui invece perdo pochissimo, anzi alcuni giri sono addirittura uguali a quelli degli altri. È la prova che certe cose nel motociclismo non riesci a spiegartele, anche se ci sei dentro. è ancora venerdì, ma molti dei problemi riscontrati al Mugello sembrano spariti, e non abbiamo cambiato niente…”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto3: Snipers Team, addio a Salac. Ad Assen arriva Alberto Surra

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò prova diversamente: “Copierò Marc Marquez”

matsuyama moto3

Moto3: Honda Team Asia a tre punte ad Assen, si rivede Matsuyama