MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: iniezione di allegria by Valentino Rossi

Franco Morbidelli distacca il neo compagno di squadra Valentino Rossi di 1,5" nel primo test MotoGP. Per l'italobrasiliano ottimo feeling con la Yamaha M1.

8 marzo 2021 - 8:35


Franco Morbidelli chiude la seconda giornata di test MotoGP con il 4° crono assoluto, a 213 millesimi dal best lap di Fabio Quartararo. Ancora una volta le Yamaha si riconfermano veloci sul giro secco e, in particolare, a Losail. “L’arrivo di Valentino Rossi è un’iniezione di allegria, siamo felici di averlo con noi“, ha sorriso l’italobrasiliano, a fronte del suo mentore che lamenta un ritardo di 1,8”.

Giornate soddisfacenti per Franky che ritrova l’ottimo feeling con la 1 ‘spec-A’. Piccoli aggiornamenti gli hanno permesso di avvicinarsi alle M1 factory dei colleghi, ma guai a pensare che il test sia indicativo di un’intera stagione MotoGP. Yamaha non ha ancora trovato un rimedio per azzerare il gap in termini di velocità massima e questo peserà molto su alcuni circuiti. “Penso che possiamo migliorare con la squadra. L’abbiamo già fatto, ma siamo qui in un mondo in cui non puoi mai mollare. Non devi mai smettere di svilupparti“, ha sottolineato Morbidelli. Sul tabellone dei tempi di domenica sera ha distanziato Valentino Rossi di un secondo e mezzo.

Nella prima uscita ufficiale del 2021 l’ex collega di box Fabio Quartararo ha avuto la meglio. Ma l’attenzione era incentrata soprattutto sugli aggiornamenti portati dalla casa di Iwata. Franco Morbidelli è l’unico pilota del marchio a non avere una MotoGP factory. Per assurdo potrebbe rivelarsi la carta vincente per il cavallo di razza guidato da Ramon Forcada. “Abbiamo testato parti più piccole sulla moto. Alcune sono state trovati utili, altre no. Sarà importante trovare il pacchetto giusto. Se ci provi molto, è molto probabile che troverai il pezzo giusto del puzzle. C’è sempre spazio per migliorare. Ad esempio, puoi vedere se puoi avvicinarti alla curva in modo diverso o accelerare prima. Cerco sempre di migliorarmi quando sono in moto. L’anno scorso ho trovato un buon modo per andare d’accordo con la moto. Se vedo ulteriori opportunità di miglioramento, le sfrutterò“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp austin cota

MotoGP, il circuito di Austin ed i lavori necessari per il GP 2022

MotoGP: arriva la Suzuki GSX-RR del titolo 2020… in miniatura

Jorge Lorenzo MotoGP

Jorge Lorenzo: test con la Porsche GT3, mano tesa a Valentino Rossi