MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli in VR46? “Ho delle opzioni per andarmene”

Franco Morbidelli guarda con attenzione al suo futuro in MotoGP. La priorità resta il team Petronas SRT, ma potrebbe rescindere il contratto.

30 aprile 2021 - 13:46

C’è più fermento di quanto possiamo immaginare nel team VR46 di Valentino Rossi. Inizia una nuova avventura in MotoGP dal 2022, con un budget certo e stabile per cinque anni. Inizia quindi non solo la corsa dei costruttori per trovare un’alleanza proficua, ma anche il totonomi. Perché la domanda che tutti si pongono è: chi salirà sulle due moto del team satellite?

Per quanto riguarda il costruttore il cerchio si stringe intorno a Yamaha e Ducati. Valentino Rossi e il suo staff, ancor prima di dare l’annuncio, hanno parlato con i vertici Petronas SRT, dal momento che Aramco è un concorrente internazionale del marchio malese. Dialoghi confermati dai vertici della scuderia di Razlan Razali, che sembrava ormai certo del rinnovo con Yamaha. Adesso gli scenari possono cambiare e Jerez sarà un fine settimana fitto di colloqui.

Il futuro di Franky

Il 42enne di Tavullia non ha escluso di poter salire sulla sua moto, ma non bisogna dimenticare Franco Morbidelli e Luca Marini. Il fratello del Dottore ha un contratto biennale con Ducati, Franky con il team Petronas SRT. Il vicecampione di MotoGP non è affatto soddisfatto del trattamento tecnico e a farne le veci manageriali è proprio la VR46. Prematuro parlare di scissione di contratto in questo periodo, non potremmo che averne smentite. Ma certamente Morbidelli è uno dei candidati ad occupare una delle due selle della scuderia nascente. Ha dimostrato di avere la stoffa del campione, se in condizioni di potersela giocare alla pari con gli altri. E la squadra di Valentino Rossi non ha certo intenzione di recitare il ruolo di semplice comparsa.

L’obiettivo è vincere da subito e soprattutto ottenere due moto factory. “Vale ha annunciato la notizia di una nuova squadra, ma non parliamo di queste cose – ha ammesso Franco Morbidelli -. Cerco di raccogliere informazioni, solo per tenermi aggiornato poiché non c’è un motivo particolare per cui desidero queste informazioni. Ma sono molto bravi a non darmi informazioni (ride). Non penso di andare nel nuovo team VR46, anche se il mio contratto ha delle opzioni per andarmene“. Sarà il suo gruppo manageriale a decidere quale sarà la miglior soluzione per la stagione MotoGP 2022. “Sto cercando di superare i momenti difficili, è successo in passato, succederà in futuro e spero di essere abbastanza forte per superarli. Farò del mio meglio e cercherò di tenere il passo che ho preso a Portimao“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

makiland
18:56, 30 aprile 2021

Morbido è GIUSTISSIMISSIMAMENTE frustrato per il trattamento “malese” ricevuto in cambio di un ” quasi” Campionato del mondo la scorsa stagione …. io sarei inc zz…to NERO … anche lui lo è e farebbe bene a metterli all’ angolo sia Yamaha che i Pirati Malesi ingrati e manipolati da Iwata … che schifo, che pena, che rabbia veder buttare via talenti favolosi in nome delle strategie di mercato.

    Fra4314
    0:09, 1 maggio 2021

    Giustissimo, c’è da essere ancora più arrabbiati se si pensa che la moto ufficiale l’hanno data a Rossi……..

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha

quartararo zarco motogp

MotoGP: Zarco e Quartararo, a Le Mans è ancora storia per la Francia