MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Franco Morbidelli: “Grande battaglia tra noi piloti Yamaha”

Franco Morbidelli miglior pilota Yamaha dopo il 2° posto nella stagione MotoGP 2020. Partito come brutto anatroccolo si è rivelato un cigno d'argento.

26 dicembre 2020 - 20:03

Era partito come il “brutto anatroccolo” di casa Yamaha, alla fine della stagione MotoGP 2020 si è rivelato un cigno. Franco Morbidelli ha metabolizzato la sconfitta interna al box Petronas nel 2019, prendendo paga dal rookie Fabio Quartararo. Si è duramente allenato nello scorso inverno, tanto da essere uno dei primi a presentarsi al Ranch per girare sullo sterrato ovale. A Brno è arrivato il primo podio in classe regina, a distanza di qualche GP la prima vittoria sul circuito di casa a Misano. Secondo trionfo a Teruel, terzo a Valencia, infine terzo posto a Portimao. Il tutto mentre i colleghi di marca retrocedevano, in pista e in classifica, per mancanza di grip.

Gli ultimi saranno i primi

Franco Morbidelli ha brillato con una YZR-M1 meno “dotata”, ma ben allestita a livello di setting grazie all’ottimo lavoro dello staff tecnico diretto da Ramon Forcada. Inizialmente sembrava quasi una declassificazione la moto ‘spec-A’, poi si è rivelata l’arma vincente. Tanto che per il prossimo campionato MotoGP non chiede grandi aggiornamenti e ringrazia Yamaha per il “buon pacchetto” che gli è stato fornito. Inizialmente la M1 ibrida 2019-2020 sembrava condannarlo all’inseguimento, invece ha messo dietro persino i piloti del team factory. “All’inizio dell’anno siamo riusciti a sfruttare al massimo quello che avevamo ed effettivamente è uscito molto bene“, spiega ad ‘Autosport’. “E’ stato fatto un ottimo lavoro, è sicuramente un anno che ricorderò e in cui ho imparato molto“.

Alla vigilia del Mondiale MotoGP ha accettato di buon grado di avere l’unica Yamaha non ufficiale. Ma non si è mai sentito sottovalutato. “So solo che in Yamaha ci sono tre piloti forti e la scelta di chi darla è molto difficile. Perché tutti i piloti in Yamaha sono molto, molto forti, quindi non mi sentivo sottovalutato“, aggiunge Franco Morbidelli. “Spero che questo campionato faccia crescere la mia valutazione e il mio livello secondo il giudizio della Yamaha. Tutti i piloti in Yamaha sono super forti. Valentino ha una grande esperienza ed è molto bravo nel guidare e mettere a punto la moto. Fabio è super veloce e anche Maverick è super veloce. Quindi è una grande battaglia tra i piloti“.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ducati motogp

MotoGP, Ducati firma fino al 2026. Dall’Igna: “Obiettivo il titolo piloti”

MotoGP, Santi Hernandez e Stefan Bradl

MotoGP, Santi Hernandez: “Dovizioso sostituto di Marquez? Meglio Bradl”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “C’è chi va in pensione e chi è troppo vecchio”