Francesco Bagnaia MotoGP

Francesco Bagnaia, un aiuto concreto per l’emergenza coronavirus

Francesco Bagnaia ha donato fondi ad una struttura ospedaliera per aiutare nell'emergenza coronavirus. Domenica poi disputerà una nuova MotoGP Virtual Race.

11 aprile 2020 - 17:41

In questo periodo particolarmente difficile, anche Francesco Bagnaia ha voluto contribuire in qualche modo. Il pilota MotoGP ha donato 13.845,32 euro all’Azienda Ospedaliero Sanitaria Città della Salute e della Scienza di Torino. Una cifra raggiunta in seguito ad una raccolta fondi organizzata da Pecco e dalla sorella maggiore Carola. Un gesto concreto per aiutare la struttura ospedaliera della sua zona a fronteggiare l’emergenza Covid-19.

“Io e il Pecco Fan Club ringraziamo chi ha scelto di sostenere la nostra campagna ‘Insieme contro il virus’ ha dichiarato il pilota di Chivasso. “I fondi ricavati sono stati devoluti presso Torino Città della Salute e verranno utilizzati nella lotta contro il Covid-19. Sono felice di aver contribuito a fare qualcosa per la mia città. Mando un abbraccio virtuale a chi ha contribuito, nella speranza di potervi ringraziare tutti presto di persona.”

MOTOGP VIRTUAL RACE 2 

Nel frattempo, in mancanza di MotoGP ‘reale’ a causa dell’emergenza sanitaria, i piloti della categoria regina si sfidano virtualmente. Questa domenica si corre al Red Bull Ring e sicuramente uno dei protagonisti sarà di nuovo Francesco Bagnaia. Il giovane pilota piemontese riparte dalla seconda posizione conquistata nella prima Virtual Race di due settimane fa ed è determinato a mettersi ancora una volta in evidenza.

“Non è stato semplice per nessuno, avevamo appena due giorni per prepararci” ha detto l’alfiere Pramac Racing, “Ma è stato molto bello. Stavolta invece ho avuto maggior tempo per allenarmi.” Si tratterà pure di una competizione virtuale, ma lo spirito che anima i piloti del Motomondiale rimane immutato. “Quello austriaco poi è un ottimo circuito, nei videogames mi piace molto. Sono pronto per questa gara, ancora una volta sarà un evento divertente e sicuramente andrà meglio della gara precedente.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2, GP Qatar 2020

Moto2 e Moto3, chi sono i favoriti nel 2020?

MotoGP Aprilia brake cover

MotoGP, la tecnica: l’evoluzione dello stile di frenata (parte 1)

Espargaro KTM MotoGP

MotoGP, KTM riparte: test a Spielberg con Espargaró e Pedrosa