MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Francesca Novello: le parole d’amore per Valentino Rossi

Grande festa per Valentino Rossi a Valencia per la sua ultima gara in MotoGP. Le dolci parole di Francesca Novello: "Peccato essere arrivata tardi".

14 novembre 2021 - 20:29

“This is the end” cantava Jim Morrison, Valentino Rossi ha vissuto l’emozione della stella dei Doors quando ha fatto “lo stage diving come Jim Morrison nel 1978, è stato sempre il mio sogno“. Una domenica di festa per il campione, tutti i suoi uomini, gli amici di una vita. Ma anche tanta commozione da parte della fidanzata Francesca Sofia Novello, che ai box piangeva nel vederlo girare a Valencia. “Parlano i miei occhi, al terzo giro sono crollata“.

La commozione di Francesca

Da domani Valentino Rossi avrà più tempo da dedicare alla futura mansione di papà, anche se il volo continua. Perché non ha certo intenzione di fermarsi dopo aver lasciato la MotoGP. “L’unico dispiacere vero è quello di essere arrivata tardi – racconta Francesca -. Sono arrivata negli ultimi quattro anni e non ho vissuto vicino a lui tutte le gioie di quando vinceva tutto. Mi emoziono anche quando arriva decimo, quindi non oso immaginare come sarebbe stato quando vinceva sempre. D’altra parte sono contenta di essere arrivata al momento giusto, innamorata di un uomo che è il padre di mia figlia“.

Al momento non gli sembra vero di diventare papà, così come di dover dire addio alla MotoGP. “Tutti dicono che i papà si rendono conto di essere papà solo quando arriva – aggiunge la fidanzata -. Ma fa domande, è molto curioso, provo a fargli sentire i calcini… Il nome Vittoria non è vero, si chiama la figlia di Uccio così… Quindi meglio di no, se no è un casino. Abbiamo due scelte, sarà una sorpresa“.

L’abbraccio di Cremonini

Ad attenderlo ai box c’è anche l’amico fraterno Cesare Cremonini, insieme a Nicola Caroni, Alessio Salucci, Alberto Tebaldi, Max Montanari e molti altri. “La canzone che mi viene in mente ogni volta che vedo Vale è ‘Un giorno migliore’ – dice il cantautore -. Oggi non finisce solo qualcosa, inizia qualcosa. E ciò che lascia è un’eredità talmente bella che per chi tifa Vale è una consolazione. Adesso si guarda solo avanti. Sono felice di condividere con gli amici questo momento e l’amicizia è proprio uno dei valori più belli dell’ambiente di Vale. Essere con loro è il massimo che tu puoi chiudere. Doveva finire così, con un sorriso“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner detta la linea: cosa manca a Ducati per vincere

“Valentino Rossi meno gestibile di Fabio Quartararo”: la stoccata di Jarvis

MotoGP, Jack Miller e Jorge Martin

MotoGP, Jack Miller in bilico: “Ora capisco Dovizioso e Petrucci”