alex marquez motogp

MotoGP, Emilio Alzamora: “Alex Márquez ci sta sorprendendo”

Emilio Alzamora commenta i progressi di Alex Márquez. "Sta migliorando più rapidamente di quanto ci aspettassimo." E sulla Honda: "È competitiva, ma bisogna capirla."

29 ottobre 2020 - 17:08

La prima stagione MotoGP di Alex Márquez è un continuo crescendo. Lo dimostrano i due piazzamenti sul podio conquistati recentemente ed in condizioni totalmente differenti. Aggiungiamo che domenica scorsa era ad un passo dal terzo podio consecutivo prima dello sfortunato incidente. Ma il campione Moto2 in carica sembra stia trovando sempre più la quadra in sella alla RCV, non la moto più facile da gestire nella classe regina. Con gli ultimi risultati è anche ritornato in corsa per il titolo di Rookie dell’Anno, un testa a testa tra lui e Binder.

“Siamo davvero soddisfatti” ha dichiarato il suo manager Emilio Alzamora a motogp.com. “Alex sta compiendo costanti passi avanti. Soprattutto in una stagione non così semplice, in cui stiamo vivendo una situazione particolare. Probabilmente però tutto questo gli permette di essere più tranquillo. I GP sono come dei test.” Una stagione speciale in cui abbiamo visto spesso due GP su uno stesso circuito. Secondo Alzamora “Questo aiuta i rookie a migliorare. Senza dubbio la Honda è una moto molto competitiva, ma serve uno stile particolare per guidarla, bisogna capirla.”

Sembra che ultimamente il giovane Márquez ci stiamo riuscendo (ed ultimamente non solo lui in casa Honda). “Alex sta lavorando duramente, pensando ad un passo alla volta” ha rimarcato Alzamora. “Questo gli permette di non avere incidenti importanti e, assieme al suo team, di avvicinarsi sempre di più al miglior set up per tirare fuori il massimo potenziale dalla moto. Credo che questi siano gli aspetti chiave.” Ma sottolinea infine che “È anche vero che ci sta sorprendendo. Sta migliorando più rapidamente di quanto avevamo immaginato.”

1 commento

quattordici800_14945882
7:06, 30 ottobre 2020

In poche parole avete fatto benissimo a portarlo dal team ufficiale a quello clienti ancora prima dell’inizio del mondiale!!bravi!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo, guai con l’holeshot e sindrome compartimentale

aprilia motogp

MotoGP, ballottaggio Savadori-Smith in Aprilia: “Decisione alla fine dei test invernali”

motogp

MotoGP, Moto2 e Moto3, le griglie di partenza 2021: Savadori in Aprilia?