MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Ducati-Andrea Dovizioso: divorzio se non vince

Dovizioso e Ducati ancora non hanno deciso nulla per la stagione MotoGP 2021. Tutto dipenderà dalle gare a Brno e Spielberg.

4 agosto 2020 - 17:09

Inizia un mese decisivo per Andrea Dovizioso e Ducati, ma il tavolo delle trattative non si riavvierà prima del secondo round MotoGP in Austria. Dopo il podio nel primo GP andaluso, in gara-2 il vicecampione del mondo non è riuscito a ripetersi, riscontrando qualche problema di troppo nei cambi di direzione e in percorrenza di curva. Diversamente da Pecco Bagnaia e Jack Miller che hanno guidato senza intoppi, almeno fino a quando la sfortuna non li ha messi ko.

Brno diventa già importante per le decisioni sul rinnovo di contratto. Molto gira intorno al nodo ingaggio. L’emergenza Covid ha costretto a rivedere i patti del 2020, ma anche quelli del 2021. Ad avere il coltello dalla parte del manico è l’azienda emiliana, dal momento che Andrea Dovizioso non ha altre alternative valide. La separazione è un’opzione possibile “quando si tratta di stipendio e le idee delle persone coinvolte sono molto distanti – dice Paolo Ciabatti a Speedweek.com -. Penso che entrambe le parti possano fare concessioni e compromessi. Alla fine devi sempre trovare un compromesso accettabile“.

Senza Marc Marquez Ducati sa di avere una possibilità importante per ambire al titolo MotoGP. “Purtroppo devo dire che dovremmo beneficiare di questa situazione. Dovremmo cercare di ottenere vittorie da Brno. È l’unico modo per vincere un campionato, che è il nostro obiettivo finale… Se Andrea dimostra che può combattere per il Mondiale di quest’anno il processo decisionale potrebbe diventare più facile per entrambe le parti“. Andrea Dovizioso è ad un bivio cruciale per la sua carriera. Tre gare da dentro o fuori. “Se facciamo bene – conclude Paolo Ciabatti – dopo la metà di agosto saremo tutti di buon umore per prendere decisioni future“.

6 commenti

robg_14943040
21:55, 4 agosto 2020

Ma cosa vuoi che vinca ?’? La over 40 fra poco ..? Ha avuto 2 buone stagioni con la moto migliore che c’era , ma i Mondiali MotoGp li vincono i ventenni … Consiglio a chi prende i Piloti in Ducati si andarsi a vedere le statistiche di quanti trentenni ( da dopo Doohan ) hanno vinto la MotoGp , sarebbe bastato solo questo per buttare 24 milioni con Lorenzo …

    wwwcarmel_14942506
    9:34, 5 agosto 2020

    Hai detto bene….BUTTARE!!

Ringhietto
20:28, 4 agosto 2020

Hai in casa il tre volte vicecampione della MotoGP e hai bisogno di alcune gare per vedere se riconfermarlo? Queste sono buffonate e il Dovi non si merita un trattamento così…

fabu
19:05, 4 agosto 2020

I have a dream…che il Dovi li mandasse a quel paese e poi iniziasse a vincere come Lorenzo.

    Macx
    8:22, 5 agosto 2020

    Great!

    lorenzoursan_14190819
    19:22, 4 agosto 2020

    La dirigenza se lo meriterebbe, vincere gare e titolo con un pilota che ti saluta a fine anno e magari porta il numero 1 su un’altra moto….. ma come si fa a trattare così chi ha vinto di gran lunga più di tutti negli ultimi 4 anni in motogp escludendo Marquez, ed oltretutto regalandoci spesso delle volate incredibilmente emozionanti?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

beaubier moto2

Moto2: Cameron Beaubier, primi test interessanti. Già pronto a sorprendere?

Valentino Rossi, MotoGP Portimao 2020

MotoGP, Hofmann: “Valentino Rossi al di sopra dei risultati”

joan mir motogp

MotoGP, Joan Mir: “Il ‘segreto’? Fisso uno obiettivo e non mi stanco di inseguirlo”