MotoGP, Andrea Dovizioso nel box Ducati

MotoGP, Domenicali gela il mercato piloti: Dovizioso verso la firma

Claudio Domenicali gela il mercato piloti MotoGP: Andrea Dovizioso verso la riconferma, Danilo Petrucci e Jack Miller al ballottaggio. Salvo imprevisti...

14 febbraio 2020 - 17:12

Dopo i test MotoGP in Malesia Ducati ha le idee più chiare sulle aree in cui dover puntare l’attenzione. In Qatar non sarà solo l’aerodinamica a farla da padrona, ma nel mirino degli ingegneri della Rossa anche il feeling con le gomme. La nuova soft posteriore sembra agevolare i motori quattro cilindri in linea, ma con un apposito lavoro di set-up Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci non dovrebbero avere nessun problema a sfruttare il potenziale della carcassa 2020.

La nuova specifica del motore Desmosedici sembra aver riportato la GP20 al top in termini di potenza massima sui rettilinei. Bisogna quindi ripartire dai punti di forza. E dal nuovo telaio che si avvicina alle richieste ripetute dei piloti nella scorsa stagione MotoGP, soprattutto in percorrenza a centro curva. Claudio Domenicali nei giorni scorsi ha mostrato grande ottimismo in vista della stagione 2020. “Abbiamo il potenziale per vincere il titolo. Attualmente viviamo nell’era di Marquez, che ha creato un grande divario tra lui e tutti gli altri, specialmente l’anno scorso. Ma ci sono molti fattori che possono cambiare la situazione“.

GELO SUL MERCATO DUCATI

Nei test di Sepang Andrea Dovizioso è apparso in lieve difficoltà e la caduta nel day-2 non ha certo facilitato il programma di lavoro. Nell’ultima giornata il forlivese ha dovuto persino fare i conti con un problema al collo. “Ogni stagione partiamo da zero, specialmente in MotoGP – ha proseguito Claudio Domenicali -. Tra le altre cose, le nuove gomme ci costringono a trovare impostazioni diverse per essere veloci. Abbiamo sempre avuto un limite nella velocità in curva, ma per l’equilibrio della moto abbiamo molte idee per fare passi avanti. Nei test non siamo stati tra i più veloci, ma dobbiamo guardare ad altre cose come il ritmo di gara“.

Ducati resta attiva sul mercato piloti fino a quando Alex Rins e Marc Marquez non avranno rinnovato con i rispettivi team. Dopo di che sarà la sfida interna al box a decretare chi merita un posto nel team factory per il 2021. “Vorremmo rimanere concentrati sulla stagione in corso, anche se ovviamente stiamo conducendo discussioni che porteranno frutti. Ho chiesto a Paolo (Ciabatti) di prendere posizione sul fatto che non è certo che cambieremo i piloti a fine stagione. Abbiamo un triplo vice-campione e Danilo (Petrucci) si è allenato duramente durante l’inverno. Abbiamo ottimi piloti nel team Pramac, come in Superbike – ha concluso Domenicali -. Quindi riveleremo la nostra strategia a tempo debito“.

1 commento

lorenzoursan_14190819
20:59, 14 febbraio 2020

Ma magari una bella svolta nella politica della gestione delle proprie risorse umane in Ducati. Provare a mettere a posto tutti i tasselli prima possibile e permettere a pilota di punta e team di concentrarsi solo sulla competizione sarebbe probabilmente la mossa più intelligente e più opportuna per cercare di fare il campionato migliore possibile (ed approfittare degli acciacchi altrui) nella prima parte della stagione.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo al vetriolo su Johann Zarco

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, tanti auguri Marc Marquez: a Losail una vittoria per regalo

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Johann Zarco: “Non penso ai soldi come Jorge Lorenzo”