MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”

Nella visita al paddock MotoGP dello scorso novembre Casey Stoner ha confessato un suo desiderio: effettuare un test in sella alla Yamaha YZR-M1.

8 dicembre 2021 - 14:44

Casey Stoner ha fatto visita al paddock MotoGP lo scorso novembre, due week-end ricchi di impegni e interviste che fanno ancora parlare a lungo del due volte iridato. Il cuore sembra essersi legato a Ducati, la moto che gli ha regalato il primo Mondiale e viceversa. A Portimao ha lavorato a stretto contatto con Pecco Bagnaia e Jack Miller, facendo sopralluoghi a bordo pista ce filmando con lo smartphone, per dispensare consigli utili su alcuni settori dove i due alfieri perdevano qualche decimo prezioso. Ma non fatevi illusioni: l’australiano non sarà coach del team emiliano.

La preferenza di Casey

La mente di Casey Stoner però vola al periodo Honda. In un’intervista a MotoGP.com confessa che la sua moto preferita è “la Honda MotoGP 2012, ma con le gomme 2011 (l’anno del secondo Mondiale, ndr). Quando sono uscite le nuove gomme per la nuova stagione non funzionavano con la nuova moto. Abbiamo avuto un’incredibile quantità di vibrazioni“. Erano gli anni della convivenza ai box con Dani Pedrosa, il miglior compagno di squadra della sua carriera. “Quando sono diventato suo compagno di squadra nel 2011, è stata la cosa migliore che mi sia mai capitata. Perché gli anni precedenti in Ducati, anche se non voglio essere frainteso, non ho mai potuto guardare i dati del mio compagno di squadra per sapere come andare più veloce“.

Il sogno del campione

Infine la fantasia, la curiosità. Quella di Casey Stoner va alla Yamaha M1, quella che vorrebbe provare magari in un test. Dopo aver archiviato la carriera da pilota ha svolto il ruolo di collaudatore per Ducati e Honda, apportando delle significative migliorie ai prototipi. La YZR-M1 resta invece un sogno ancora proibito. “La Yamaha è sempre stata la moto più difficile da battere. Sarei interessato a come ci si sente“, ha affermato il campione di MotoGP. “Ho potuto osservare la Yamaha molto da vicino, vorrei sperimentare direttamente come . Sono interessato alla Yamaha perché mi chiedo se potrei guidarla in modo diverso dagli altri piloti o se dovrei guidarla come hanno fatto loro. Sarebbe davvero interessante“.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

1 commento

oldsquid
21:11, 9 dicembre 2021

Go away stoner, your grovelling to get back into the paddock is embarassing. After Gigi said you weren’t going to coach you’re now going through the manufacturers hoping for a gig. Here’s news, no one wants to take on your baggage.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

furusato moto3

Moto3: Taiyo Furusato, il passo verso “quelle gare viste solo in TV”

MotoGP Test Sepang 2022

MotoGP, Test Sepang 2022: cosa bolle in pentola e novità box-to-box

Aleix Espargaro e Maverick Vinales

MotoGP, Vinales ed Espargarò a Noale: briefing sull’Aprilia RS-GP22