MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Rinnovo con Ducati? Pensiamo ai risultati”

Andrea Dovizioso concentrato solo sulla prima gara MotoGP a Jerez, non vuole parlare di rinnovo contratto: "Bisogna essere professionali".

14 luglio 2020 - 18:07

Andrea Dovizioso, reduce da un infortunio durante una gara di motocross, sarà regolarmente in pista domani per il test MotoGP. La spalla non dovrebbe dare problemi, ma bisogna fare i conti con le condizioni estreme che offre Jerez a metà luglio. “Sto preparando la posizione in moto, la spalla sta molto bene – racconta a Sky Sport -. Ci sono vari dettagli da provare, oggi abbiamo il tempo di fare tutti questi lavori, prepariamo al meglio il test“.

Le temperature bollenti di Jerez

Atmosfera surreale nel paddock MotoGP: norme severe, mascherine, poche persone in giro tra i motorhome, spalti chiusi. “Strano, pochissima gente nel paddock, un test prima della gara è strano, quattro mesi a casa è strano, stare a Jerez a 40° gradi è strano. Sarà tutta una questione di adattamento, chi ci riuscirà vincerà qui a Jerez“. Il vero problema sarà il comportamento delle gomme con il gran caldo. Non si prevede pioggia almeno fino alla seconda gara del 26 luglio. “Sarà difficile per tutti, a 45-48° di asfalto cambia tanto, i tempi si alzano – aggiunge Andrea Dovizioso -. A 58° come oggi le gomme faranno davvero fatica. Di suo la pista è abbastanza complicata perché è molto piccola, stretta, devi fare 25 giri ad alto livello… Sarà tosta. Il test di domani sarà utile per ritrovare gli automatismi e studiare in ottica gara“.

Calendario e rinnovo

Andrea Dovizioso dovrà dimostrare di essere il perno centrale del box per poter tirare sulla trattativa con Ducati. Il vicecampione di MotoGP non vuole e non può parlarne liberamente, la faccenda è molto delicata. Il forlivese rischia un anno sabbatico se salta il tavolo delle conversazioni con Borgo Panigale. A sua volta il team di Borgo Panigale resterebbe senza il suo vero pilota di punta. Nessuno meglio di lui conosce pregi e difetti della Desmosedici GP. “Tutto può succedere, sulla carta non si possono fare pronostici, bisogna essere i più pronti possibile“, afferma in merito al calendario. Silenzio, invece, sul rinnovo: “Da pilota bisogna essere più professionali e lavorare per i risultati. Lavoriamo a casa, spingiamo forte e rischiamo per questo. Siamo in un week-end di gara e pensiamo a questo”.

1 commento

Macx
23:19, 14 luglio 2020

Dovi la ducati non ti merita………………..

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2, Teruel: Xavi Cardelús di nuovo in pista al posto di Canet

rossi moto3

Moto3: Riccardo Rossi positivo al Covid, salta il TeruelGP

Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

MotoGP, Casey Stoner: “Ducati ingrata, Marc Marquez mi ha tagliato fuori”