MotoGP, Loris Capirossi

MotoGP, Loris Capirossi: “Valentino Rossi è quasi annunciato”

Loris Capirossi parla delle ultime voci di mercato nel paddock MotoGP: "Valentino Rossi sarà con noi. Andrea Dovizioso pronto a restare fermo".

14 luglio 2020 - 17:34

Loris Capirossi, membro della Direzione Gara della Dorna, presenta la nuova stagione MotoGP che prende il via a Jerez. Dopo le tanti voci di mercato riguardanti Valentino Rossi, Andrea Dovizioso e Pol Espargarò, si passa dalla teoria alla pratica. Domani giornata di test, per preparasi al meglio ad un Mondiale ristretto. “I piloti dovranno affrontare 13 gare e non sono poche, in passato era più o meno così. Dovranno guidare dal 90 al 95%, portare a casa i risultati facendo meno errori possibili. Perché se cadi e ti fai male poi la gara successiva è subito attaccata“.

Dorna ha svolto un lavoro madornale per mettere in piedi lo show della MotoGP nell’anno 2020 contraddistinto dalla pandemia. Lo show della MotoGP sembra assicurato, a patto di rispettare le norme anti Covid. “Sembra tutto facile, ma stiamo lavorando da marzo. Le cose sembrano migliori, ma abbiamo un protocollo medico serrato, dobbiamo stare tutti molto attenti. L’emergenza c’è, dobbiamo ripartire e la gente vuole rivedere il campionato – spiega Loris Capirossi a Sky Sport -. Con le precauzioni prese dovrebbe essere tutto a posto, da lunedì prossimo ci saranno altri test sulle persone del paddock. L’importante è che tutti si comportino bene“.

Il mercato piloti

A tenere banco nel paddock di Jerez sono ancorale voci di mercato. Prima fra tutte quella di Valentino Rossi, con la firma per Petronas SRT che resta un mistero. “Valentino ha ancora tanto da dare, è un grandissimo talento e fa bene al nostro sport. Certo, alla soglia dei 41 anni non sono pochi per un pilota, soprattutto per guidare queste moto. Ha tanta voglia, si sta allenando molto con i giovani che gli danno una bella carica“. L’accordo è cosa fatta, almeno dietro le quinte. “Senza dubbio, è stato quasi annunciato, che sarà qui con noi il prossimo anno, ma la voglia di continuare ancora per due ce l’ha. Sono contento che sarà qui con noi ancora per molto“.

Più incerto il destino di Andrea Dovizioso, che ancora non ha trovato un accordo con il team di Borgo Panigale. “Se Ducati per tre anni è arrivata seconda nel Mondiale è anche grazie ai risultati di Andrea Dovizioso. Resta l’ultima pedina importante che si sta muovendo. Se le cose non vanno bene è disposto a stare fermo un anno. Credo che questo campionato abbia bisogno di lui – conclude Capirossi -, spero rimanga in Ducati“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fernandez moto3

Moto3: Raúl Fernández, finalmente il podio. Caccia al bis nel GP di Teruel?

marquez honda motogp

MotoGP, Alberto Puig: “Una nuova conferma dei progressi di Alex Márquez”

quartararo motogp

MotoGP Teruel, Quartararo per la rivincita: “Sappiamo dove migliorare”