alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins ed i guai all’anteriore. “È una situazione nuova”

Alex Rins 12° e piuttosto deluso. Dopo il doppio podio del 2020 si aspettava ben di più... In gara però ha dovuto fare i conti con problemi all'anteriore.

13 settembre 2021 - 17:36

Solo due settimane fa la grande gioia per il tanto agognato ritorno sul podio MotoGP. Questa domenica invece Alex Rins ha chiuso un Gran Premio d’Aragón piuttosto deludente. Soprattutto se pensiamo che l’anno scorso aveva conquistato un gran trionfo al fotofinish, per poi chiudere secondo nel GP di Teruel. Stavolta invece non s’è mai visto nemmeno in top ten dalle FP1 in avanti, non ha certo aiutato la 20^ casella in griglia. La rimonta attuata fin da subito in gara infine si è interrotta presto. Insomma, un GP abbastanza da dimenticare, ma c’è subito un’occasione di riscatto a Misano.

“Una gara davvero difficile” è il commento di Alex Rins, 12° alla bandiera a scacchi. “Fin dal via sono stato in grado di superare parecchi piloti, facendo attenzione alla gomma posteriore, visto che era facile rovinarla.” Ecco però che il recupero si ferma. “Quando ho passato Pol Espargaró avevo Nakagami a sei-sette decimi, ma da quel momento è accaduto qualcosa di strano. L’anteriore è diventato molto difficile da gestire, ero sempre al limite: ho dovuto guidare come potevo, cercando di non cadere. Negli ultimi giri ero dietro a Lecuona, ma ho fatto davvero fatica a superarlo.”

“Al posteriore avevo parecchio grip, non so se forse spingeva troppo sull’anteriore…” Sottolinea anche che “Di solito quando sei dietro a qualcuno è difficile frenare perché la gomma si scalda, stavolta invece è successo il contrario: queste sensazioni c’erano quando guidavo da solo e non riuscivo ad andare avanti. Ad essere sincero è una situazione nuova.” E non certo soddisfacente in un GP di casa. “È abbastanza deludente dopo il doppio podio dell’anno scorso…” Sorride però per aver rivisto il pubblico sugli spalti, in particolare i suoi tifosi. “Un sentito grazie per il loro supporto anche in questi momenti complessi, aiuta molto” ha concluso.

A Roma: benessere e piacere

Foto: Suzuki Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”