oncu sasaki moto3

Moto3: Deniz Öncü e Ayumu Sasaki, la doppia festa di KTM Tech3

Deniz Öncü ad un soffio dalla prima vittoria mondiale, primo podio 2021 per Ayumu Sasaki. Gran Premio di Aragón da incorniciare per Tech3.

13 settembre 2021 - 13:09

Va in archivio il miglior fine settimana Moto3 per Tech3. I due ragazzi del team di Hervé Poncharal continuano a crescere ed a mettersi sempre più in evidenza nella classe minore del Motomondiale. Deniz Öncü questa volta ha chiuso davvero ad un niente dalla vittoria (per la seconda volta quest’anno), solo 41 millesimi l’hanno separato da quello che sarebbe stato il primo trionfo mondiale. Dall’altra parte del box, Ayumu Sasaki si è definitivamente lasciato alle spalle i problemi legati al botto al Montmeló. Ecco arrivare il primo podio del 2021, il secondo in carriera dopo Teruel 2020 (quindi sempre ad Aragón). Si tratta anche della prima doppia top 3 di casa Tech3 in entry class.

Contento e deluso

“Ad essere sincero io volevo vincere…” Deniz Öncü è al terzo podio stagionale, i passi avanti del giovane pilota turco sono sempre più evidenti. Ma ormai non gli basta più, adesso vuole salire sul primo gradino e ieri ha mancato questo primo risultato davvero di pochissimo. Parlando del weekend, “Ho fatto un po’ fatica a livello di feeling in sella, ma la squadra ha lavorato tanto ed in gara mi sono trovato benissimo.” Con un ritmo che gli ha permesso spesso e volentieri di prendere il comando delle operazioni. Ma sul finale ecco il déjà-vu. “In Austria Sergio [García] mi ha passato all’ultimo e ho chiuso secondo” ha sottolineato a motogp.com. In quella occasione per appena 27 millesimi. “Stavolta avevo ancora più fame e volevo vincere! Ma quel sorpasso nell’ultimo giro…” Se la ride, ma diciamo che non gli è andato giù. “Foggia mi ha passato e ho pensato di poter rispondere all’ultima curva, ma ha chiuso tutte le porte. Complimenti a lui, ma ci riproverò ancora!”

Ritorno sul podio

Aveva sfiorato più volte la top 3 prima dell’infortunio. Ci ricordiamo poi in particolare il brutto incidente a Barcellona, a cui è seguito un lungo recupero. Ma tutto questo è alle spalle, Ayumu Sasaki è ripartito con tanta voglia di essere sempre più protagonista e ad Aragón ha mandato un forte segnale. Sulla stessa pista sulla quale ha festeggiato il primo podio mondiale, ecco arrivare un gran terzo posto dopo la ‘classica’ battaglia Moto3. “Il weekend non è iniziato benissimo” ha ammesso il pilota giapponese. “Nemmeno il sabato è stato eccezionale, visto che in qualifica ho chiuso 16°, ma durante il warm up abbiamo trovato qualche soluzione.”

Una spinta per puntare in alto in gara. “Ho pensato solo a superare un pilota per volta: mi sono visto competitivo, non mi sono arreso ed è arrivato il podio!” Il primo agognato risultato di rilievo dopo un periodo piuttosto complicato. “Ci abbiamo messo tanto quest’anno, anche a causa del mio infortunio. È stata una stagione difficile finora, non esattamente quella che avrei voluto” ha confermato. “È un’ottima terza posizione, ma come sempre non è mai abbastanza. Ora rimangono altre cinque gare per migliorare e puntare ad altri risultati importanti, sperando anche nella vittoria.”

Foto: Instagram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”