MotoGP, pannelli luminosi

MotoGP, a Portimao debuttano i pannelli luminosi

I pannelli luminosi debutteranno in MotoGP a cominciare dal GP di Portimao. 22 dispositivi sparsi per il circuito che saranno obbligatori dal 2022.

15 aprile 2021 - 15:28

La MotoGP utilizzerà i pannelli luminosi a LED a partire da Portimao e fino al termine della stagione. EM Motorsport fornirà 22 pannelli che viaggeranno per il mondo con il paddock della MotoGP. La maggiore visibilità dei pannelli rispetto al tradizionale sistema di bandiere consentirà di avvisare più facilmente i piloti di eventuali cambiamenti nello stato del circuito durante le sessioni in pista (ad esempio bandiere gialle o rosse).

La posizione dei pannelli attorno a ciascuna pista sarà determinata dalla FIM, per assicurarsi che siano posizionati in modo da essere ben visibili ai piloti. Da questo GP del Portogallo la MotoGP userà una combinazione dei pannelli ‘T1’ e ‘T2’, che differiscono per dimensioni e prestazioni, con i T1 di punta utilizzati nelle aree di fuga e nei rettilinei veloci, mentre i T2 per il resto del circuito. Dal 2022 sarà obbligatorio per i circuiti che ospitano la MotoGP installare i pannelli T1 in modo permanente, in collaborazione con FIM e FIA. L’introduzione dei pannelli a Portimao consentirà alla MotoGP e ai suoi circuiti di abituarsi alla tecnologia prima che entrino in vigore nuovi regolamenti.

I nuovi pannelli luminosi a LED verranno controllati dalla Race Control che potrà cambiare contemporaneamente le segnalazioni sull’intera pista. Ogni pannello ha anche una consolle gestita da un commissario a bordo pista per bandiere gialle localizzate e incidenti di settore. I nuovi dispositivi hanno da tempo raccolto ampio consenso dai piloti del Motomondiale. “Molte volte non vediamo le bandiere gialle perché sono molto lontane dalla pista“, disse Valentino Rossi meno di un anno fa. “Fortunatamente in MotoGP abbiamo molte zone di fuga. In piste come Jerez sei sempre al limite quindi è molto difficile vederle. Devono migliorare il sistema e utilizzare pannelli luminosi come in F1, in modo che sia più facile per i piloti vederli“.

Foto: EM Motorsport

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi-Morbidelli-Pol Espargarò: scintille dopo l’incidente

MotoGP, Aleix Espargaro a Le Mans

MotoGP, Aleix Espargarò deluso: “Le moto factory non si fermano in gara”

bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Uno come Miller è uno stimolo a migliorare”