miguel oliveira

Miguel Oliveira atleta portoghese dell’anno

Miguel Oliveira premiato come atleta portoghese dell'anno. Non nasconde obiettivi ambiziosi: "Ho le capacità per lottare per il podio."

23 dicembre 2019 - 11:15

Miguel Oliveira eletto Atleta Portoghese dell’Anno. Un bel riconoscimento, ma non è neanche la prima volta. Risale infatti al 2015 la prima premiazione, dopo aver chiuso la stagione come vice-campione  Moto3. Per il terzo anno consecutivo, la quarta volta quindi, la Confederação do Desporto ha premiato il pilota di Charneca da Caparica, suo unico rappresentante nel Motomondiale. Oliveira ha ricevuto il trofeo domenica sera nel corso del Gala Dos Campeões della Federazione Motociclistica Portoghese.

Non tutti i piloti possono dire di riuscire a scrivere la storia per il proprio paese. Miguel Oliveira ci sta riuscendo. Basti pensare allo spazio a lui dedicato anche sui giornali: i suoi inizi nel Mondiale sono passati quasi inosservati. Con il calcio sempre dominante, i suoi risultati erano racchiusi in un paragrafo di poche righe. Negli ultimi anni invece Oliveira si è preso sempre più spazio grazie ai risultati in pista: podi, vittorie, due vice-campionati, l’approdo quest’anno in MotoGP.

In questo periodo di pausa invernale, oltre che di convalescenza dopo l’intervento alla spalla, si è diviso tra la chiusura di stagione della sua Oliveira Cup, la cena col Fan Club, un gran numero di interviste, premiazioni. L’ultima appunto quella come Atleta dell’Anno. Un’agenda davvero piena, che comprende anche l’impegno continuo per diventare dentista. Un cosiddetto ‘piano B’, “Nel caso in cui nel Mondiale mi andasse male”, come aveva dichiarato lo stesso Oliveira tempo addietro.

Diventato nel corso degli anni uno dei punti di riferimento del progetto KTM, il portoghese ha vissuto una prima stagione complessa nella categoria regina. La causa è soprattutto dell’infortunio (conseguenza di un incidente con Zarco) che ha condizionato la seconda parte di campionato. In precedenza il pilota-dentista si era messo in evidenza con costanti progressi, che l’hanno portato a conquistare anche un ottimo ottavo posto a casa della squadra austriaca.

Cosa c’è nel suo futuro mondiale? Miguel Oliveira non nasconde grandi ambizioni, pur conscio del grande lavoro che lo attende. “So di poter lottare per il podio” ha dichiarato recentemente alla maggior emittente radiofonica portoghese. “Devo rimanere concentrato sul mio lavoro, un passo alla volta. Avremo anche una nuova moto, che sembra già molto competitiva.” Una rinnovata RC16 che proverà per la prima volta solo a febbraio, pronto per affrontare quella che sarà la sua seconda stagione in MotoGP, la numero 10 nel Mondiale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez che sollievo! “Abbiamo risolto il problema”

MotoGP, Valentino Rossi in Qatar

MotoGP, Valentino e Maverick: il doppio volto della Yamaha

MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Alberto Puig: “Non sappiamo con quale moto correremo”