Valentino Rossi MotoGP 2020

La mamma di Valentino Rossi: “Mi sono vergognata per quel casco”

Stefania Palma, mamma di Valentino Rossi, parla del nuovo setting utilizzato dal pilota Yamaha, del 4° posto di Misano e del casco con Viagra.

17 settembre 2020 - 11:08

Stefania Palma, mamma di Valentino Rossi e Luca Marini, non può che essere orgogliosa dei suoi due gioielli sulle due ruote. Il figlio minore è in testa al campionato Moto2, il maggiore lotta ancora per il podio nonostante i suoi 41 anni. Sono settimane inebrianti per casa Rossi, alle prese con il doppio round di Misano, sul circuito poco distante da Tavullia.

Luca Marini sembra aver ingranato la marcia giusta per provare a seguire, seppure alla lontana, la carriera di Valentino Rossi. Peccato per il podio mancato dal pilota Yamaha, che non ha certo messo tristezza a mamma Stefania. “Macché triste, come si fa dopo una gara così? Ero contenta – racconta a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Molto per Luca, mi è piaciuto come ha corso. Ma anche Valentino ha fatto una bella gara, terzo o quarto cambia poco“.

Le qualifiche e il setting del Dottore

Dopo un’esperienza ultra trentennale al fianco di Vale e alla sua passione per le moto sa bene cosa occorre per migliorarsi in MotoGP. Con le moto sempre più vicine e rivali agguerriti, bisogna perfezionarsi nelle qualifiche. “Forse dovrebbe migliorare nel giro secco, ma non è mai stata la sua qualità migliore… La MotoGP di oggi è così perfetta che per la vittoria o solo una bella gara devi mettere a posto tante di quelle cose che noi semplici automobilisti di tutti i giorni non capiamo“.

A Jerez/2 Valentino Rossi ha ottenuto un setting su misura che gli sta permettendo una certa costanza di risultati. Anche su circuiti meno favorevoli come Brno e il Red Bull Ring. Ha dovuto insistere con la casa di Iwata per apportare certe modifiche, una richiesta che secondo mamma Stefania avanzava da tempo. “Era da un po’ di anni che sentivo questi discorsi. E io gli ho sempre consigliato di andare a parlarne direttamente in Giappone. Che non è scavalcare le gerarchie, ma far vedere quanto ci tenga“.

A breve verrà annunciato quello che sarà probabilmente il suo ultimo rinnovo di contratto con Yamaha. Si sperava in un comunicato ufficiale qui a Misano, ma i tempi slittano ulteriormente. “Non ha mai parlato di fermarsi. Semmai, non pensava a questo cambiamento, ma di finire la carriera con Yamaha“. Infine una battuta sul casco di Valentino Rossi presentato lo scorso week-end all’insegna della pillola blu… “Oddio, con quel casco mi sono vergognata come quella volta della Skiffer (la bambola gonfiabile al Mugello ‘97; n.d.r.). Ma pure le mie amiche l’hanno sdoganata, così…“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, il box Tech3 di Miguel Oliveira

MotoGP, caos in casa KTM: Red Bull vuole separarsi da Tech3

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Pecco dimostra che Ducati è veloce ovunque”

moto3 motoe simoncelli

Paolo Simoncelli: “Orgoglio Casadei. Antonelli? In questo momento è fragile”