MotoGP, Valentino Rossi e il popolo giallo

Fonsi Nieto: “Valentino Rossi merita l’addio con tribune piene”

Fonsi Nieto spera che Valentino Rossi possa chiudere la sua carriera in MotoGP alla fine del 2022. "Merita un tributo con gli spalti pieni".

16 febbraio 2021 - 12:21

414 gare, 115 vittorie, 235 podi, 65 pole, 96 giri veloci. Questi i numeri che rendono leggendario Valentino Rossi che oggi festeggia 42 anni. Lapidari gli auguri di Giovanni Copioli, presidente FMI. “Credo proprio che sia quella voglia ancora così forte, di correre, di andare in moto, di emozionarsi e di emozionare, a farlo sembrare sempre un ragazzino“. Sui social è un’esplosione di dediche e messaggi per il Dottore. Compresi quelli del suo nuovo team Petronas SRT. “Oggi è un giorno speciale, perché è il compleanno di qualcuno! Quindi per favore unitevi a noi nel dire: Buon Compleanno Valentino Rossi!! Spero che tu abbia una grande giornata!“.

Dalla VR46 di Tavullia un video per fare gli auguri al grande capo. Ci sono davvero tutti, da Uccio ad Albi Tebaldi, da Niccolò Antonelli a Stefano Manzi, da Pecco Bagnaia ai ragazzi dello Sky Racing Team VR46. Non sono previsti grandi festeggiamenti per Valentino Rossi che condividerà la giornata con i familiari più stretti e la dolce metà Francesca Novello.

L’augurio di Nieto jr.

Dalle colonne del giornale spagnolo ‘AS’ arrivano gli auguri di Fonsi Nieto. “Non so cosa dire di Valentino. Basta togliermi il cappello e augurargli di continuare ancora a lungo. C’è solo una cosa che mi piacerebbe davvero ed è che, l’anno in cui va in pensione, ci sia un pubblico in tribuna… Non vorrei che se ne andasse con le tribune vuote come adesso. Valentino merita un anno intero di tributo e che i fan possano andare a salutarlo. Sarebbe appena sufficiente per me, e molto bello“.

In una stagione MotoGP 2021 dove si prospettano spalti vuoti quasi ovunque, bisognerebbe augurarsi il prolungamento di contratto fino al 2022. Molto dipenderà dalla sua decisione e dalle scelte manageriali del team malese. La figura di Valentino Rossi può tornare utile non solo per il marketing, e non è poco. Ma anche per accumulare esperienza nel box e all’interno del paddock. Resta da capire come verrà gestito il ballottaggio per il team satellite Yamaha. Non è da escludere che il campione di Tavullia possa proseguire nel suo team VR46 in sella ad una M1. “Ogni persona che indossa un casco – ha concluso il coach del team Pramac – deve essere grato a Valentino Rossi per quello che ha fatto per le moto“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Video: Instagram @vr46ridersacademyofficial

1 commento

Makiland
17:55, 16 febbraio 2021

L’ Addio di VR sarà epico e con sorprese … VR adora stupire …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022

Luca Marini MotoGP

MotoGP, Valentino Rossi: “L’anno prossimo vedremo un altro Luca”