bastianini misano moto2

Enea Bastianini campione Moto2, la ‘festa alternativa’ nella sua Rimini

Enea Bastianini, l'omaggio al campione del mondo Moto2. In pista a Misano, in moto per le vie di Rimini, ed un talk show in streaming. "Stagione incredibile, ci abbiamo sempre creduto."

13 dicembre 2020 - 19:00

Enea Bastianini festeggia il suo titolo di Campione del Mondo Moto2 a Rimini, in maniera differente. In tempi di Covid, il Fan Club e la sua città hanno dovuto programmare qualcosa di ben diverso da quella che sarebbe stata la normalità. Ma l’omaggio c’è stato comunque per questo grande risultato. Un giro per la città in moto fino ad arrivare al Teatro Galli, dove si è tenuto un talk show trasmesso via streaming. Un modo per festeggiare così un titolo tornato nella città romagnola 40 anni dopo le vittorie iridate di Pier Paolo Bianchi e le imprese (purtroppo senza titolo) di Renzo Pasolini.

Il ”viaggio” è partito dal Misano World Circuit, sede di uno dei tre trionfi ottenuti dal #33 in questa annata. Ci si sposta poi a Rimini, a poca distanza dalla casa natale. Bastianini, in sella ad una Ducati Streetfighter, apre la fila di motociclisti in azione per le vie della città. Tra loro anche il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il pilota/tester Ducati Michele Pirro. Il traguardo è il Teatro Galli, sulla cui facciata compare una bella immagine del neo campione del mondo. Una volta dentro, ecco il talk show in diretta streaming, con protagonisti anche Pirro, Tatsuki Suzuki, il ritirato Alex De Angelis, Nicolò Bulega, il campione MotoE 2019 Matteo Ferrari. Oltre ad Alberto Giribuola, fino a quest’anno con Dovizioso e dall’anno prossimo nel suo team. Il tutto mediato da Rosario Triolo e Paolo Beltramo.

“È stata una stagione difficile” ha commentato Enea Bastianini. “Ma siamo riusciti a partire senza smettere mai di credere di poter conquistare il titolo. Essere qui oggi è incredibile. Dentro di me ci sono così tante emozioni, è stato il giorno più bello di tutta la mia vita! Era la mia ultima gara in Moto2 con Mia, la mia moto, e non è stata affatto facile da gestire. Era impossibile vincere, ma con la quinta posizione finale sono riuscito a conquistare il titolo. Dedico questa vittoria a Italtrans, alla Sig.ra Laura, a Germano e Claudio Bellina, a tutta la squadra, ai miei famigliari, alla mia ragazza e alle persone che mi sono state vicine.”

“Viviamo in tempi difficili” ha aggiunto il sindaco Andrea Gnassi. “Dobbiamo tenerne conto, rispettando le regole con sobrietà e serietà. Ma Enea è figlio di questa terra e un ringraziamento era dovuto per la sua passione, la sua grinta, la sua lucidità, tenacia, concentrazione. Crediamo di averlo fatto con quella sobrietà dettata dal momento ma anche col nostro spirito. È lui che oggi ha fatto a noi un omaggio, dimostrando che con l’impegno e il lavoro niente è impossibile. Anche i sogni, gradino dopo gradino, possono essere raggiungibili, come quello raggiunto da Enea: non un traguardo ma una partenza.”

Immagini e video: Misano World Circuit/Città di Rimini 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

foggia antonelli migno moto3

Foggia-Antonelli-Migno: 1° tris italiano Moto3 a Misano, il 3° dalla 125cc

MotoGP, Pecco Bagnaia

MotoGP, Pecco Bagnaia star Ducati: Jorge Lorenzo lascia lo zampino

bagnaia quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo “vede rosso”, ma il Mondiale si avvicina