MotoGP, la Ducati di Andrea Dovizioso

Dovi e Petrux: rivoluzione MotoGP con la nuova Michelin

Dovizioso e Petrucci prevedono grandi cambiamenti nella stagione MotoGP 2020. La nuova gomma Michelin costringe a rivedere telai, elettronica e sospensioni.

27 gennaio 2020 - 20:45

La stagione MotoGP 2020 si caratterizzerà per una variabile: la nuova gomma posteriore Michelin “Power Slick”. Un grande cambiamento che garantirà più grip, una minore usura e tempi sul giro ridotti. Al vaglio dei piloti sin dall’anno scorso, tutti hanno dato parere positivo. Ma inevitabilmente potrebbe rendere la vita più agevole ad alcuni costrutti, meno ad altri. L’introduzione della posteriore di nuova costruzione costringerà i tecnici ad apportare modifiche alle impostazioni di telaio e sospensioni, al setting e all’elettronica.

Andrea Dovizioso attende con ansia questo cambiamento, anche se fare previsioni sarà impossibile almeno fino alla prima gara. “Quanto cambierà non lo sappiamo ancora, ma può fare differenza e rendere le gare una storia completamente diversa“. Non si tratta di una piccola modifica, la MotoGP potrebbe assistere ad una decisiva svolta. Dai test del 2019 non si può avere una chiara idea. “Quando fai 4-5 giri è una storia, come in una prova in cui tutti sono veloci, ma la gara mostra cose diverse. Solo la gara mostrerà la realtà perché è diversa dal test. Quindi dobbiamo essere intelligenti e cercare di essere pronti per il primo turno“.

Nei test MotoGP di Sepang e Losail Ducati e gli altri team avranno una bella mole di lavoro. “Sinceramente non abbiamo avuto la possibilità di provare davvero [la nuova gomma ancora] perché nel test di Jerez, l’ultimo giorno stava piovendo“, ha aggiunto il compagno di squadra Danilo Petrucci . “Il primo giorno è sembrato più o meno la stessa cosa, ma come ha detto Dovi uno o due giri sono diversi dalla gara di 20-25 giri“, riporta Crash.net. Le idee non sono ancora molto chiare, ma alla vigilia del Mondiale tutti dovrebbero avere le idee chiare sul nuovo posteriore Michelin. “Sicuramente capire il comportamento del pneumatico sarà una delle chiavi – ha concluso Petrux -. Come sempre le gomme diventano di anno in anno più importanti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

Valentino Rossi-Petronas SRT: la richiesta del malese Pawi

Fabio Quartararo al Paul Ricard

MotoGP, Fabio Quartararo: possibile sanzione al GP di Jerez

motogp 2020

MotoGP: Due piloti a colloquio con la FIM a Jerez per sospette infrazioni