MotoGP, Franco Morbidelli a Jerez

MotoGP, Zeelenberg accorda Morbidelli: “Credo abbia ragione”

Wilco Zeelenberg accorda le lamentele di Franco Morbidelli sulle caratteristiche tecniche della sua M1. Il vicecampione MotoGP cambia lo stile di frenata.

1 maggio 2021 - 11:26

Franco Morbidelli 7° nelle FP3 della classe MotoGP a Jerez ed entra direttamente nella Q2. Soltanto 15° Valentino Rossi con un gap di 7 decimi dal best lap di Takaaki Nakagami. Nonostante le difficoltà il vicecampione italo-brasiliano riesce a spremere il massimo dalla sua Yamaha YZR-M1 2019 e a sfruttare il punto di forza della percorrenza in cruva.

Ma al termine del venerdì non sono mancate alcune velate critiche alle caratteristiche tecniche della sua moto. Wilco Zeelenberg, team manager del team Petronas SRT, accorda il suo pilota. “Credo abbia avuto ragione. Sappiamo che i punti di forza del nostro pacchetto è la velocità su curva. Passare sul rettilineo è difficile, bisogna concentrarsi sulla staccata ed è lì che si possono fare sorpassi. Ieri abbiamo cambiato una serie di cose, le ha cambiate anche lui nella sua postazione. Ha iniziato a frenare non con una ma con due dita, ha cercato di imparare alcune cose che sa di dover migliorare, ha dimostrato di saper frenare dopo e passare in quel momento in staccata è estremamente importante“.

Continua il momento negativo di Valentino Rossi che proverà a primeggiare nella Q2 del pomeriggio. Il veterano della MotoGP lamenta mancanza di feeling con le gomme troppo morbide della Michelin al posteriore. Manca il grip e questo gli impedisce di trovare la prestazione sul giro. Al momento non sembrano esserci vie di uscita per il campione di Tavullia, se non lavorare sul setting della moto e sullo stile di guida. “Per lui il pomeriggio è stato troppo caldo, la mattina le morbide andavano un po’ meglio – spiega Zeelenberg in merito al venerdì di libere -. Vediamo quale sarà la temperature di domani perché sarà molto importante“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner detta la linea: cosa manca a Ducati per vincere

“Valentino Rossi meno gestibile di Fabio Quartararo”: la stoccata di Jarvis

MotoGP, Jack Miller e Jorge Martin

MotoGP, Jack Miller in bilico: “Ora capisco Dovizioso e Petrucci”