Il team VR46 di Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-Ducati affare fatto: i dettagli dell’accordo

Il team VR46 di Valentino Rossi ha trovato l'accordo con Ducati, ma manca ancora la firma. L'annuncio arriverà per il week-end in Catalunya.

18 maggio 2021 - 8:19

Il team VR46 di Valentino Rossi ha trovato l’accordo con Ducati, anche se manca ancora la firma. Nel week-end MotoGP di Le Mans la squadra di Tavullia e quella di Borgo Panigale hanno definito gli ultimi dettagli. Al tavolo delle trattative da un lato Claudio Domenicali, Gigi Dall’Igna e Paolo Ciabatti; dall’altro l’a.d. Alberto Tebaldi, il managing director Gianluca Falcioni, il responsabile del team Alessio Salucci. Il Dottore ritorna ad abbracciare i colori Ducati a distanza di dieci anni dal suo biennio in rosso, ma stavolta nei panni del team principal.

Dopo il GP di Jerez, come riferisce ‘La Gazzetta dello Sport’, la Aramco VR46 ha firmato con il team Avintia la cessione delle due selle disponibili. Trattativa avviata con Yamaha e affare quasi fatto. Secondo alcune indiscrezioni la casa di Iwata aveva offerto due M1 factory a 5 milioni a stagione, contro i 9 chiesti a Petronas. Ma Valentino Rossi e Yamaha non hanno trovato l’accordo sulla scelta dei piloti. Perché la filosofia della VR46 è di allevare e fare correre gli allievi della VR46 Academy. L’obiettivo è schierare Luca Marini e Marco Bezzecchi nella prossima stagione MotoGP. Lo stesso problema si ripresenta in Ducati, che negli ultimi anni ha sempre gestito la line-up piloti. E non vorrebbe perdere Enea Bastianini.

A Borgo Panigale sperano di convincere anche il team Gresini Racing. Su cui è già fiondato Aprilia che ha intenzione di schierarlo al fianco di Aleix Espargarò qualora l’affare Andrea Dovizioso non andasse in porto. Per dare a Gresini due RS-GP con sviluppo a fine 2021, Aprilia chiede una cifra vicina ai 3 milioni di euro. Per la Ducati salgono a poco più di 5, per una moto 2022 e una 2021. L’annuncio ufficiale tra Valentino Rossi e Ducati non arriverà al Mugello, più probabilmente in Catalunya. Nel week-end del GP d’Italia verrà annunciato invece il rinnovo di Jack Miller per il 2022 e con Pramac Racing fino al 2024.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Morbidelli affila le armi: “Se vince Quartararo non godo”

moto2 misano-2

Moto2 Misano-2: Italiani giù dal podio, Vietti salva il bilancio azzurro

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non c’è nessuno come Marc Marquez”