MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP: Valentino Rossi avanti altri due anni con Yamaha Petronas

Valentino Rossi rinnova con Yamaha, accordo di un anno con opzione 2020. Sarà gestito dal team Petronas dove affianca Franco Morbidelli. L'annuncio ufficiale a Jerez

10 luglio 2020 - 7:46

Valentino Rossi correrà in MotoGP anche nel 2021, forse anche l’anno successivo. L’accordo con Yamaha era nell’aria da tempo, adesso è fatta. Il nove volte iridato ha firmato direttamente con la marca di Iwata, come Maverick Vinales e Fabio Quartararo, ma verrà affidato in gestione al team Petronas, che per il Dottore avrà pieno supporto ufficiale. Significa la disponibilità di una YZR-M1 identica ai due piloti del team interno. Affiancherà Franco Morbidelli, che invece ha un accordo direttamente con Petronas.

MotoGP, il  respiro di sollievo 

L’accordo uno+uno (un anno di contratto, l’altro di opzione) verrà annunciato la prossima settimana a Jerez, in contemporanea con l’inizio del Mondiale MotoGP che per adesso conta 13 GP, tutti sul suolo europeo. La firma di Valentino Rossi permette a tanti di tirare un respiro di sollievo. In prima istanza alla Dorna, che quindi potrà spendere per un’altra stagione, forse addirittura due o tre, il pilota più rappresentativo a livello mediatico e commerciale. Carmelo Ezpeleta lo aveva detto che Valentino Rossi non avrebbe mollato. Facile immaginare che ruolo abbia avuto il promoter in tutta l’operazione.

Rossi da record

La MotoGP che parte a Jerez sarà la stagione numero 25 per Valentino Rossi, che quindi ha già nel mirino anche la 26 e forse addirittura la 27. Una carriera infinita per il campionissimo, che ha già disputato 402 GP e può puntare dritto a quota 450. Finora ha vinto 115 GP, quindi non è tanto lontano dal traguardo dei 122 GP vinti che appartiene ancora a Giacomo Agostini. Nel mirino c’è anche il decimo titolo Mondiale. Rossi non vince dal GP Olanda 2017, quindi il digiuno pesa. Ma prima di pensare a tornare a vincere, si può festeggiare questo rinnovo…

2 commenti

matteochiarello197_14424442
14:21, 10 luglio 2020

La gazzetta dello sport recitava la leggenda continua a caccia del decimo!!!perché non scriviamo degli UFO oppure delle apparizioni ai pastorelli della Madonna??avrà una moto ufficiale…..perché fino ad ora con cosa ha corso??non hanno possibilità di vincere vinales o quartararo che hanno 100 volte più possibilità di rossi di vincere!qua abbiamo superato di molto il limite del tifo!vi rendete conto che rossi e lecuona hanno la stessa probabilità di vincere gare e mondiale??se penso che dovizioso potrebbe non trovare una moto x l’anno prossimo che da 3 anni è vicecampione del mondo!!!bohhh….gli mancano forse i soldi x andare in pensione??correrà fino a 43 anni…..son 3 anni che non vince!!è diventato il campionato mondiale di longevità??

    Max75BA
    16:06, 10 luglio 2020

    Concordo che sia assurdo pensare al 10° titolo però possiede ancora il potenziale per vincere un gp in top class da pilota decisamente anziano, è una bellissima sfida sportiva, lo sport andrebbe raccontato in modo diverso, vengono celate troppe sfide sportive, come ad esempio i piloti che corrono nelle retrovie e dico questo ritenendo una conclusione più “romantica”per Rossi in Yamaha ufficiale o in Aprilia…teniamoci stretti sia Vale che il Dovi, grandissimi entrambi

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso ad Aragon

MotoGP, gelo Petrucci-Dovizioso: Ducati prova a intervenire

MotoGP Aragon 2020

MotoGP, Mir-Quartararo-Vinales-Dovizioso: Coronavirus primo avversario

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò e il pronostico su Andrea Dovizioso