marc marquez alex marquez honda motogp

MotoGP: Ecco il Repsol Honda Team con Marc ed Alex Márquez

Repsol Honda Team presenta il suo 2020. Ecco Marc Márquez e l'esordiente Alex Márquez con le loro nuove RC213V.

4 febbraio 2020 - 10:09

Una squadra di fratelli per obiettivi sempre molto ambiziosi. Il Repsol Honda Team si presenta a Jakarta, in Indonesia, con l’iridato MotoGP Marc Márquez ed il campione Moto2 in carica Alex Márquez. Già avvezzo a questo evento il maggiore, tutt’ora convalescente dall’ultima operazione ad una spalla, ben più emozionato il minore, chiamato ad un esordio per nulla semplice nella categoria regina.

Il direttore HRC Tetsuhiro Kuwata ribadisce fin da subito gli obiettivi ambiziosi per la nuova stagione: nientemeno che lottare ancora per la corona iridata. “Per noi questo è un momento importante, l’inizio di una stagione che ci auguriamo di successo” ha dichiarato. “Marc Márquez ha vinto l’anno scorso il suo sesto titolo e siamo convinti che sarà nuovamente in lizza quest’anno. Dal suo esordio in MotoGP non abbiamo più avuto un rookie nel team, cosa che invece avverrà quest’anno. Diamo il benvenuto ad Alex Márquez, due volte campione del mondo in Moto3 e Moto2. Siamo sicuri che riuscirà a fare bene.”

Poco dopo ecco entrare in scena i veri protagonisti: i due piloti e le loro RC213V, dalla livrea immutata. Il primo a prendere la parole è il campione MotoGP in carica Marc Márquez. “Per noi è molto importante essere qui in Indonesia” ha esordito. “Sappiamo di avere davvero tanti fan. Non vediamo l’ora di iniziare. La motivazione come sempre è molto alta, questa sarà un’altra stagione in cui lotteremo per il titolo. Stiamo già lavorando duramente per questo obiettivo, ma sappiamo che serve migliorare ed alzare il livello per mantenere vive tutte le opzioni fino alla fine.”

Tocca poi al più giovane, Alex Márquez, al primo evento ufficiale come pilota MotoGP. “Fantastico arrivare dalla Moto2 e debuttare con questa squadra” ha dichiarato il due volte iridato tra Moto3 e Moto2. “L’obiettivo è chiudere come Rookie dell’Anno, ma non solo. Serve compiere continui passi avanti, giorno dopo giorno. Ogni occasione è utile per cercare di fare sempre meglio. Bisogna arrivare preparati già al primo appuntamento della stagione in Qatar, per poi progredire in continuazione.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bastianini moto2

Moto2, Brno: Enea Bastianini, trionfo bis e leadership iridata

foggia moto3

Moto3, Brno: Però, Dennis Foggia! Ecco il primo centro mondiale

Valentino Rossi nel box Yamaha

Valentino Rossi: “Da Honda a Yamaha, scelta coraggiosa e un po’ stupida”