MotoGP, Paolo Ciabatti

MotoGP, Paolo Ciabatti: “Interessati al progetto di Valentino Rossi”

Ducati e il team VR46 di Valentino Rossi vicinissimi all'accordo per il team satellite MotoGP. Paolo Ciabatti: "Apprezziamo il progetto dell'Academy".

28 maggio 2021 - 11:33

Il team Aramco VR46 si avvicina ad ampie falcate verso un accordo con Ducati. Diventa difficile immaginare una partnership con Yamaha, dal momento che, a detta di Valentino Rossi, rischierebbe di diventare “un caso politico”. D’altronde a Borgo Panigale hanno da sempre apprezzato il lavoro svolto dall’Academy, ingaggiando Pecco Bagnaia ancor prima che diventasse campione del mondo Moto2. Non avendo squadre nelle classi minori, il progetto giovanile “made in Tavullia” può rivelarsi molto utile per Ducati.

L’accordo è vicino

Al Mugello non ci sarà il tanto atteso annuncio ufficiale, poiché si continua a lavorar sui dettagli dell’accordo. Molto dipenderà anche dal futuro del Gresini Racing Team, che potrebbe riservare una sella libera, magari per Enea Bastianini. “Stiamo parlando ormai da un po’ di tempo, vedremo nelle prossime settimane – sottolinea Paolo Ciabatti -. Per quanto riguarda il lavoro dell’Academy penso sia sotto gli occhi di tutti. Hanno iniziato un lavoro incredibile che ha portato tre piloti in MotoGP, due sono con noi, Bagnaia e Marini, poi c’è Franco Morbidelli. Sono frutto del lavoro iniziato da Valentino Rossi e dai suoi collaboratori, lo apprezziamo. Il nostro interesse nei loro confronti è assolutamente meritato, ce ne fossero di iniziative del genere…“.

Ipotesi Gresini Racing

Resta in piedi l’ipotesi di vedere otto Desmosedici in griglia nella prossima stagione MotoGP. Ducati è vicina anche ad un accordo con il team della famiglia di Fausto Gresini, rispecchiando il suo desiderio di sganciarsi dalla casa di Noale. “E’ una possibilità, stiamo parlando con VR46 e Gresini Racing – aggiunge il direttore sportivo Paolo Ciabatti -. Ci vuole ancora un po’ di tempo per realizzare questi accordi, spero di sì. Abbiamo gestito otto moto nel passato e potremo farlo anche nel futuro“. Una possibilità che fa gola anche a Gigi Dall’Igna e ai suoi uomini, che potrebbero dare un’ulteriore accelerata all’evoluzione della Desmosedici GP. “Uno dei vantaggi di schierare più moto in pista, i tecnici sono ingegneri Ducati e raccogliamo tanti dati utili per lo sviluppo della moto in generale“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Ducati Misano

MotoGP: 23.000 spettatori al giorno per il GP a Misano, c’è la conferma

Valentino Rossi

Valentino Rossi ritorna in pista… con un occhio alle Olimpiadi

Jorge Aspar Martinez

Jorge Martinez: “Valentino Rossi mi ha fatto ritirare”