MotoGP, Monster Energy Yamaha si svela “online” il 15 febbraio

Il 15 febbraio 2021 Yamaha svela la nuova YZR-M1. L'evento sarà rigorosamente online per il pubblico e si terrà a ridosso del test MotoGP a Sepang.

12 gennaio 2021 - 13:40

La nuova stagione MotoGP scalda i motori in vista del primo test ufficiale a Sepang. Martedì 9 febbraio verrà presentato il team Ducati, Yamaha annuncia la data della sua presentazione: il 15 febbraio. Un evento che sarà esclusivamente online, con la partecipazione dei membri più ristretti del team. Dopo tanti anni non sarà presente Valentino Rossi. Al suo posto Fabio Quartararo al fianco di Maverick Vinales che sveleranno la livrea della M1 2021. Dal 14 al 16 febbraio in Malesia si terrà lo shakedown, dal 18 al 21 la prima vera uscita stagionale. A ridosso di questo appuntamento la casa di Iwata mostrerà al mondo interno i nuovi colori.

In linea di principio cambierà ben poco rispetto agli ultimi anni. Il blu intenso e caratteristico del marchio, insieme al nero del suo sponsor, Monster Energy. Resta da vedere se la dimensione della sponsorizzazione rimarrà la stessa, poiché la sua unione con Suzuki per i prossimi anni potrebbero spingere a rivedere gli investimenti. Per Viñales questa sarà la sua quinta stagione. In rappresentanza della parte manageriale parteciperanno anche Lin Jarvis e Massimo Meregalli.

Il grande assente in questa manifestazione sarà, per la prima volta dal 2013, Valentino Rossi. Il campione di Tavullia dalla prossima stagione MotoGP entrerà nel box satellite Petronas SRT, la cui presentazione è prevista il 18 febbraio. Ma manca l’ufficialità della data che al massimo potrebbe oscillare di 24 ore. Infatti Razlan Razali ha spinto molto sul governo malese per tenere questo primo test a Sepang, così da presentare in patria la nuova line-up formata dal Dottore e da Franco Morbidelli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022

Luca Marini MotoGP

MotoGP, Valentino Rossi: “L’anno prossimo vedremo un altro Luca”

Valentino Rossi e Luca Marini

Valentino Rossi, chapeau di Lewis Hamilton: “Non si è mai arreso”