MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: un Top Gun sulla scia della Honda

Maverick Viñales sta ultimando la preparazione fisica e tecnica per dare l'assalto al titolo MotoGP. Nel mirino c'è la Honda di Marc Márquez.

15 febbraio 2020 - 10:42

Maverick Viñales nel test MotoGP di Sepang non ha pensato alla prestazione pura. Una nuova mentalità di scendere in pista, una strategia differente per avviarsi alla stagione 2020. Nessun time attack nell’ultima giornata, ha preferito completare la simulazione di gara alle alte temperature malesi. L’obiettivo è aiutare il team a comprendere meglio pregi e difetti della Yamaha YZR-M1, registrando come miglior crono 1’58″893 nel day-2, valido per il 16esimo posto nella combinata.

NUOVI SPONSOR E GOMME PER TOP GUN

Non è passato inosservato il suo passo gara agli occhi dei principali avversari. “Non abbiamo avuto abbastanza tempo per fare un giro veloce, ma la nostra configurazione è buona e sembra competitiva per il Qatar“, ha detto Maverick Viñales. “Abbiamo alcune cose da migliorare prima della gara e vedremo se la moto funziona allo stesso modo“. Gli ingegneri di Iwata sono tornati in Giappone per elaborare i dati in vista del prossimo evento in Qatar dal 22 al 24 febbraio. Sarà l’ultima occasione per definire i dettagli del prototipo 2020 prima dell’inizio del campionato MotoGP. Nel mirino la Honda di Marc Márquez, obiettivo che in teoria resta ancora lontano.

Sarà un autentico “Top Gun” d’attacco il pilota spagnolo, deciso a conquistare il titolo mondiale entro il 2022. Ha chiesto e ottenuto di essere il pilota di riferimento della Yamaha, di guidare lo sviluppo della M1. Dopo il trasferimento a Doha ha lavorato tanto in palestra e avuto a disposizione il circuito di Losail per dei test privati. L’attenzione si focalizza ora sul feeling con la moto per provare a vincere sin dalla prima gara sul terreno “di casa”. A cominciare dal feeling con la nova soft Michelin: “L’anno scorso la vecchia moto aveva una configurazione valida per le gomme, ma ci stiamo avvicinando“, ha spiegato Maverick Viñales dopo la tre giorni di Sepang. “Testeremo ancora alcuni componenti, ma la direzione è comunque giusta. Voglio anche ottimizzare ulteriormente il mio stile di guida, soprattutto quando spingo e freno“.

Il pilota Yamaha ha inaugurato una nuova sponsorizzazione con Finetwork, operatore di telecomunicazioni. Secondo il direttore del marchio e del marketing, Francisco Azores, “è un vero orgoglio aver raggiunto un accordo di collaborazione con Maverick Viñales, campione e leader nello sport motori. Maverick, in quanto Finetwork, rappresenta talento, impegno, gioventù e ambizione. Siamo sicuri che il 2020 porterà successi ad entrambi“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Crutchlow scopre le carte: “Con Honda è finita, Aprilia stimolante”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Yamaha Petronas: ipotesi contratto biennale

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP: Il destino di Andrea Iannone, Cal Crutchlow e il potere degli sponsor