MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: le condizioni di salute restano in dubbio

Marc Marquez ha sfiorato il colpaccio nell'ultimo round MotoGP, ma le condizioni fisiche restano dubbie: prima della gara ha fatto ricorso a infiltrazioni.

16 agosto 2021 - 14:44

Le condizioni fisiche di Marc Marquez sono ancora precarie, nell’ultimo week-end MotoGP in Austria ha fatto ricorso a delle infiltrazioni. Una situazione che lascia ancora qualche perplessità sul suo stato di salute. Tant’è che non ha saputo rispondere alle domande più dettagliate dei media. 15° posto al traguardo con 38″ di distacco dal vincitore, ma in testa al gruppo al 25° giro sull’asciutto. “Né io né il mio fisioterapista riusciamo a capire quando il braccio destro fa male e in che giorno no. Sabato era perfetto, domenica dopo il warm-up ho preso antidolorifici”.

Il sei volte campione MotoGP ha assunto Enantyum, un analgesico specifico per trattare il dolore di lieve o moderata intensità. Nessun problema fisico, ma la prestazione in pista ha lasciato un po’ a desiderare. Sull’asciutto era in lotta per la vittoria, ma l’arrivo della pioggia ha rovinato la festa. Ad eccezione del GP di Germania ha dovuto assumere farmaci per alleviare il dolore. “Ne ho bisogno, non è la prima volta, mi sono già infiltrato in tre o quattro Gran Premi. Si tratta di Enantyum che puoi acquistare in farmacia con ricetta, ma si infiltrano nella mia vena, per via muscolare, perché così fa effetto più velocemente“.

Setting moto e caduta alla 1

Intanto ai box si lavora anche per migliorare la dotazione tecnica della Honda RC213V. Nell’ultimo round austriaco ha fatto un passo indietro, meno novità e un setting più consono alle sue richieste. “Ho usato una moto diversa da questa. In questa gara ho chiesto di usare quella che mi piaceva, anche se è stato un passo indietro – ha aggiunto Marc Marquez -. Ma abbiamo cercato di trovare delle soluzioni“.

Dopo 25 giri è rientrato ai box insieme a Pecco Bagnaia, una scelta che ha poi pagato a caro prezzo quando è caduto in curva 1 al 27° giro. Rialzatosi in fretta ha portato a casa un punto in classifica MotoGP. “Non mi sono infortunato e sono abbastanza contento. Perché preferisco quando lotto per la vetta e cado rispetto a quando seguo senza speranza. Ovviamente è stata una corsa flag-to-flag, dove il vero livello non viene sempre alla luce. Ma abbiamo tenuto bene oggi sull’asciutto, mi sono divertito in questa gara e ciò mi rende felice“.

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: Getty Images

5 commenti

Manfer
22:45, 16 agosto 2021

Ciò non toglie quello che ho detto prima.

Manfer
22:44, 16 agosto 2021

Sicuramente lotterà per il titolo…..

Max75BA
21:27, 16 agosto 2021

Il prossimo anno lotterà per il titolo

Manfer
16:26, 16 agosto 2021

La sua propensione a cadere anche quando vinceva e’ e sarà il suo tallone
D’achille……
E forse la sua condanna …

FRA 1988
15:30, 16 agosto 2021

La condizione non è al 100% e lo sa lui,lo sanno gli avversari e i diretti interessati della Honda.
Ma un pilota che non è al 75-80% non potrebbe mai resistere 25 giri con i top 3. La vera differenza sono i recuperi che al top riusciva a fare,ma ora fatica a mettere il suo corpo al servizio del salvataggio.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Petronas SRT

MotoGP, tempo di annunci a Misano: novità in VR46 e Petronas

bagnaia motogp

MotoGP: Pecco Bagnaia all’attacco per rovinare la festa a Quartararo

Alessio Salucci e Valentino Rossi in griglia MotoGP

Alessio Salucci: “Valentino Rossi ritornerà su una MotoGP”