MotoGP Bastianini

MotoGP, Enea Bastianini e il primo confronto con Marc Marquez

Sorride Bastianini nonostante la prima caduta in gara in MotoGP: "Abbiamo fatto un bel salto in avanti. Volevo ripassare Marc, ma l'ho visto bene".

2 maggio 2021 - 19:15

Enea Bastianini trova il modo di sorridere nonostante la prima caduta in gara in MotoGP. Il pilota di Ducati Esponsorama ha chiuso anzitempo la sua corsa a causa di un piccolo errore, ma continuano ad essere evidenti i passi in avanti del campione del mondo Moto2. Ancora una volta una brutta partenza ha complicato le cose, ma il ritmo fino alla caduta era di livello, fino ad arrivare alla lotta con Marc Marquez..

“Devo lavorare sulla posizione in sella”

“Purtroppo è andata così, ho fatto un errore in curva 2”, ammette. “Sono andato lungo e il piede è rimasto incastrato sul freno dietro: l’ho premuto e mi sono girato. Eravamo veloci, nel warm-up avevamo fatto un un passo in avanti”. Domani ci saranno i test per un ulteriore salto in avanti: “Vedremo se riusciremo a confermare le sensazioni, non devo provare nulla in particolare. Devo lavorare sulla posizione in sella, sento che si muove troppo e crea movimenti in moto troppo frequentemente”.

“Avevo scelto la gomma giusta”

La partenza rimane invece il suo tallone d’Achille: “È andata male, ma questa volta sono stato rincoglionito io. Sono arrivato lungo alla casella di partenza e sono dovuto tornare indietro”. Buona invece la scelta della gomma: “La soft era giusta, mi trovavo bene. Avevo usato quella per tutto il turno e non c’era stato un drop importante. Sarebbe stata buona fino alla fine, ma non lo abbiamo potuto dimostrare… va bene così”.

“Potenzialmente una bella gara”

Bastianini vede il bicchiere mezzo pieno: “Il weekend è buono nonostante la caduta, in qualifica c’è stato uno step in avanti. Credevo saremmo stati lenti nel passo, invece questa mattina ero competitivo facendo tanti giri di fila senza sbavature”. Peccato non averlo potuto dimostrare: “Stava uscendo una bella gara. Avevo preso di nuovo Marc Marquez, lo volevo passare di nuovo, ma poi è andata come è andata”.

“Marc Marquez in difficoltà a destra”

“Se avessi battagliato per le posizioni dietro sarei stato non contento, così invece lo sono pur finendo a terra”, prosegue. “Il mio errore è stato sciocco, forse per la troppa foga di volere andare davanti”. C’è stato anche il primo confronto con Marc Marquez: “L’ho passato dopo qualche giro, poi sono andato lungo e mi sono rimesso indietro. Si vedeva che a destra faceva più fatica rispetto a sinistra, non l’ho visto troppo in difficoltà. Dovrà rimettersi un po’ in forma”.

“Pecco e Jack erano molto composti”

Non mancano i complimenti per le Ducati: “Fino a ieri sembravamo fare fatica, oggi con meno vento eravamo più competitivi e lo siamo stati sfruttando bene la potenza senza troppi movimenti. Le ufficiali sono andate forti, noi abbiamo fatto un bello step. Zarco forse è quello rimasto allineato, Pecco (Bagnaia) e Jack (Miller) hanno fatto davvero una bella gara. Ho visto gli ultimi dieci giri al box, erano molto composti e sicuramente tanto a posto”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Marc Marquez troppo fiducioso”

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha