MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, disastro Maverick Vinales… sulle orme di Valentino Rossi

Maverick Vinales ultimo nella gara MotoGP al Sachsenring. Una situazione difficile che ricorda un po' quella di Valentino Rossi...

21 giugno 2021 - 10:59

L’ultimo week-end di MotoGP si rivela un autentico disastro per Maverick Vinales. Al Sachsenring è penultimo al termine della Q1, ultimo in gara con 24 secondi di distacco dal vincitore. Una delle peggiori giornate della sua carriera, proprio quando si attendeva una svolta, ma in positivo, con il cambio del capotecnico. L’arrivo di Silvano Galbusera sembra non sortire effetti, anche se è troppo presto per trarre un primo bilancio. Magari dopo Assen le idee saranno più chiare. Intanto nel GP di Germania colleziona una pesante batosta….

Vuole risposte dalla Yamaha per la mancanza di grip al posteriore, una pecca che si trascina da Portimao. Esige spiegazioni da Iwata, ma i risultati di Fabio Quartararo sono probabilmente la risposta più evidente. “È vero che stiamo lavorando, ma sono già passate sei gare per trovare una spiegazione. Se hai una Ducati davanti, la frustrazione è incredibile“. E gli ingegneri giapponesi cosa dicono? “È un continuo ‘non lo so’. Non lo so, non lo so, non lo so… Sappiamo che il sorpasso è difficile con la nostra moto, ma quello che mi frustra di più è non avere una risposta al perché non ho grip quando provo a dare gas“.

Fabio Quartararo resta saldamente al comando della classifica MotoGP. Ai box Yamaha gli suggeriscono di usare il suo setting. Ma il pilota di Roses non concorda. “Non può essere così. Ogni pilota deve indossare il suo setting e non voglio avere l’assetto di Fabio. Io no, non ho intenzione di adattarmi, voglio una moto per me che mi si addice… Yamaha mi dice di lavorare, di uscire e raccogliere dati. E cosa faccio? Il collaudatore? Non sono qui per quello, né per raccogliere dati né per essere un tester“. Il futuro si fa difficile per Vinales, che non ha nessuna intenzione di gettare la spugna. Neppure Valentino Rossi ha voluto gettarla. Alla fine però Iwata ha chiuso le porte, ma almeno il Dottore ha vinto nove titoli mondiali…

2 commenti

Anonimus
12:50, 21 giugno 2021

Ha la fortuna di avere un compagno di team che praticamente è molto simile a lui, sia fisicamente che nella guida, ma è talmente orgoglioso che preferisce arrivare ultimo piuttosto che “copiarlo”…. questo lo porterà alla rovina ma quando se ne accorgerà sarà troppo tardi

FRA 1988
11:06, 21 giugno 2021

Ma non era quello che prima del gp era super fiducioso della Yamaha? Spiace, ma sta diventando sempre più indifendibile. Gli hanno cambiato pure il capotecnico come voleva e fa sempre le stesse gare mediocri.
Quartararo ha il doppio dei punti a metà stagione…
Almeno metà schieramento farebbe meglio di Vinales in
questo momento.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”