ezpeleta motogp

MotoGP, Coronavirus: rimborso una tantum per salvare i team

Dorna, FIM e IRTA stanno studiando un decreto anti-Coronavirus per salvare i team MotoGP, soprattutto quelli satelliti che vivono di sponsor e diritti TV.

19 marzo 2020 - 12:07

L’emergenza Coronavirus rischia di mettere in ginocchio i team privati di MotoGP che traggono linfa vitale da sponsor e diritti TV. Ma senza Gran Premi rischiano il fallimento se Dorna non interverrà in tempi rapidi. Al momento è previsto un pagamento una tantum, ma resta da chiarire la cifra.

Il mondo del calcio proverà a ripartire il 3 maggio come annunciato dal ministro Vincenzo Spadafora. “Ritengo che la Serie A possa riprendere a giocare il 3 maggio, almeno questo è quello che speriamo. Poi valuteremo se a porte aperte o a porte chiuse, questo dipenderà dalla situazione”. In quella  stessa data è in programma il round di Jerez, anche se in pochi credono sia fattibile dopo l’esplosione del Covid-19 in Spagna. Possibile uno slittamento anche delle successive gare a Le Mans e al Mugello. Ad oggi regna ottimismo sulla stagione MotoGP 2020.

Dorna, IRTA e FIM continuano a riunirsi a distanza per stabilire quali misure prendere. La priorità è preservare un calendario di 19 GP, magari prevedendo l’annullamento della tradizionale pausa estiva come avverrà in F.1. Poi si lavora sulle scelte migliori per tenere in vita le squadre satelliti. Come riporta Günther Wiesinger su Speedweek.com Carmelo Ezpeleta ha parlato con i responsabili di Bridgepoint Capital, proprietario della Dorna. Al momento non ci sono introiti. Ogni team MotoGP dovrebbe ricevere circa 2,2 milioni di euro per pilota a stagione, il pagamento viene normalmente effettuato a intervalli regolari dall’inizio dell’anno. Ma la classe regina non è ancora iniziata.

Dorna ha assicurato che metterà sul piatto i soldi necessari per salvaguardare la sopravvivenza dei team. Resta da definire la somma necessaria uguale per tutti. Le squadre sono preoccupate per i continui rinvii del calendario. Ma Carmelo Ezpeleta, almeno verbalmente, ha rassicurato tutti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ducati motogp

MotoGP, il messaggio positivo di Ducati. “Insieme ne usciremo”

max biaggi

Max Biaggi: “Romano Fenati pilota da top 3 nel Mondiale”

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Fratelli Marquez, la convivenza sarà complicata”