MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, boss Petronas: “La firma con Valentino Rossi è vicina”

Razlan Razali assicura che la firma con Valentino Rossi è vicina: "Non è un pilota qualsiasi, quindi la trattativa non è facile. A breve avremo una videoconferenza"

8 giugno 2020 - 16:16

Fino a qualche settimana fa il passaggio di Valentino Rossi in Petronas SRT sembrava ostacolato dal cinismo di Razlan Razali. Ma nella stagione MotoGP 2021 il campione di Tavullia farà parte a tutti gli effetti del team Petronas SRT. E in caso di buoni risultati non è da escludere che possa proseguire anche nel 2022. Non si pone limiti il 41enne, che ha ripreso ad allenarsi a pieno regime tra il Ranch e le piste di cross nei dintorni. Chi si allena al suo fianco assicura che sarà competitivo sin dalla prima gara. Per lui un altro week-end tra moto da cross e relax in yacht insieme alla sua fidanzata, in attesa di ufficializzare la sua decisione.

Il team principal Razali ha anticipato che la trattativa è finalmente avviata da diversi giorni. “I colloqui sono stati finora positivi. Se entrambe le parti concordano, allora tutto sarà positivo e ci stiamo dirigendo verso la fase finale – riporta il sito malese BHonline -. Tuttavia, non è stato ancora finalizzato. Speriamo che questa questione possa essere risolta prima dell’inizio del prossimo mese. Valentino Rossi non è un pilota normale, quindi la discussione non è facile (coinvolgendo molte parti), c’è molto da discutere insieme“.

Mai un team satellite della classe MotoGP si è ritrovato ad affrontare il trasferimento di un campione leggendario come il Dottore. Né di un pilota che ha ormai raggiunto un’età off-limits. “A breve avremo una videoconferenza con Rossi. Vuole sapere cosa la squadra si aspetta da lui… Con la situazione attuale abbiamo bisogno di stabilità nella squadra – ha sottolineato Razlan Razali -. In queste diverse situazioni, sarebbe utile per noi prendere un pilota in grado di fornire stabilità alla squadra”. Parole che lasciano prevedere la concreta possibilità della firma dopo il cambio dei toni delle ultime settimane. “E’ possibile che si ritiri nel nostro team, sarebbe un onore“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Davide Tardozzi

MotoGP, lutto in Ducati: è deceduta la moglie di Davide Tardozzi

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

“Valentino Rossi mi ha allucinato”: l’ex pilota ricorda una giornata al Ranch

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Chicho: “Jorge Lorenzo e Ducati stanno trattando”