MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e l’incubo Marquez sul tabellone

Andrea Dovizioso 4° a Le Mans, superato da Alex Marquez che conquista il primo podio MotoGP. Per il forlivese la vetta adesso è più vicina.

11 ottobre 2020 - 21:51

Andrea Dovizioso si è dovuto accontentare del 4° posto a Le Mans, mentre il suo compagno di box Danilo Petrucci si è assicurato la vittoria. Il lato positivo è che il vicecampione MotoGP ha recuperato terreno sui primi in classifica ed ora è 3° in classifica a -18 da Fabio Quartararo. Nella prima fase di gara sembrava ad un passo dal successo, poi l’usura delle gomme lo ha costretto a mollare la presa su Petrux e a dover cedere il passo ad Alex Marquez e Pol Espargarò.

Il segreto di Petrux

Come spiegare il primato di Petrux? Solitamente il pilota umbro sul bagnato e in condizioni estreme riesce a dare il meglio di sé. “La sua debolezza sull’asciutto è uno dei suoi punti di forza sul bagnato. A causa del suo peso aveva un’aderenza migliore. Questo gli ha permesso di guidare più veloce“. La scelta della doppia soft rain ha penalizzato Andrea Dovizioso. “Alla fine non avevo più grip. Ero al limite con la gomma anteriore e sono quasi caduto dieci volte. Ho provato a dare tutto e alla fine sono riuscito a tenere testa a Miguel Oliveira“.

Il sorpasso di Alex

Quando il podio sembrava un risultato ormai maturato Alex Rins ha improvvisamente superato Jack Miller e il Dovi. Entrambi i piloti Ducati non sono riusciti a tenere la linea e il forlivese è passato dalla P2 alla P4. “Non me l’aspettavo…“. Nei giri conclusi del GP di Le Mans sul tabellone ha visto il nome di Marquez alle sue costole quasi non poteva credere ai suoi occhi. “Quando ho visto Marquez scritto alla lavagna ho detto ‘ma è vero? Cazzo no!“, ha scherzato Andrea Dovizioso. “Alex ha meritato il podio, è stato bravo e sono contento per Danilo“.

La vetta è più vicina

Fare previsioni per Aragon è impossibile, sia per l’incertezza del feeling con le gomme Michelin sia per il meteo autunnale. “Dall’esterno non puoi percepire le difficoltà che esistono, quanti errori si possono fare. Dall’esterno tutto sembra facile. Alla fine devo essere più felice che arrabbiato – ha concluso il pilota Ducati -. Prima di Le Mans la differenza era maggiore, quindi va bene. Non siamo euforici, ma soddisfatti“.

Seguici su Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò e il pronostico su Andrea Dovizioso

motogp teruel sky sport

MotoGP, Teruel: occhio agli orari TV! Dirette Sky Sport, DAZN e TV8

eg 0,0 moto3

Moto3: EG 0,0 e Monlau scrivono la parola ‘fine’ al progetto mondiale