MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Alberto Puig rabbioso: “Marc Marquez più veloce di tutti”

Alberto Puig commenta l'infortunio di Marc Marquez nella prima gara della stagione 2020 di MotoGP. E ricorda: "Ogni anno siamo sempre più forti".

20 luglio 2020 - 19:05

Nella prima gara stagionale di MotoGP la strategia Honda era di portare subito Marc Marquez davanti e cominciare a martellare. Per il campione di Cervera sarebbe stato un gioco da ragazzi, ma dopo un paio di giri un errore lo costringe alla rimonta. “La strategia era quella di iniziare bene quando le luci si sono spente e cercare di continuare a guidare la gara dal davanti. Questo è quello che stava succedendo – spiega Alberto Puig – fino a quando Marc non ha commesso un errore ed è finito fuori pista all’inizio della gara“.

Una prova di forza

La forsennata rimonta dal 16° posto alla zona podio l’ha pagata a caro prezzo. Non solo cadendo rovinosamente sull’asfalto, ma riportando una frattura all’omero che verrà rimarginata con un intervento. “Marc è infortunato. Questo è davvero un aspetto negativo. Quando hai un pilota infortunato quasi nulla è positivo. Ma d’altra parte, tutti hanno visto e capito il livello di Marc oggi. In Qatar alcune persone avevano dubbi sulle prestazioni di Marc. Oggi è più che chiaro che non ci sono punti interrogativi a riguardo. Il pacchetto Marc e Honda RC213V è chiaramente due passi avanti. Non era solo un po’ più veloce, era molto più veloce di chiunque altro. E la differenza, piaccia o no, continua a crescere anno dopo anno“.

Honda si stringe intorno a Marc

La conquista del secondo posto era ormai cosa fatta. Con qualche giro in più avrebbe recuperato anche su Fabio Quartararo e vinto la prima gara della MotoGP 2020. “Sappiamo che tipo di pilota abbiamo – prosegue Alberto Puig -. Oggi, ancora una volta, ha mostrato chi è. Purtroppo è infortunato e deve riposare, riportare il braccio in forma e quando sarà pronto tornerà a lottare di nuovo per la vittoria. Queste cose accadono quando sei Marc Marquez, fa cose eccezionali. Non c’è niente di cui pentirsi, ancora una volta confermiamo che tutto il nostro team ha un enorme rispetto e ammirazione per quello che fa… Siamo una squadra forte e in qualche modo supereremo questo momento“.

8 commenti

wwwcarmel_14942506
17:55, 24 luglio 2020

Puig….sei davvero piccolo ed insignificante!!

hsafgpsvfyunyxach_14942303
16:50, 24 luglio 2020

La bocca dello stolto è la sua rovina e le sue labbra sono un laccio per la sua vita.

nicola moiola
8:39, 21 luglio 2020

Ma scusate, perché mai sto tale di nome Alberto è furioso e per cosa? Qualcuno a forse buttato fuori di proposito Marquez? Non riesco a comprendere tale articolo, senza ne capo ne coda. Purtroppo è caduto, come tutti gli altri piloti, prima o poi cadono e, anche Marquez ha fatto le sue innumerevoli cadute e è sempre stato molto fortunato, questa volta no. Auguri di pronta guarigione. P.S. Qualcuno ricorda la triste ironia quando aveva posto una sua foto con una moto da cross con l’intento di deridere Valentino?

marcogurrier_911
23:11, 20 luglio 2020

Credo che sportivamente si possa riconoscere che Marc ieri mi (ci) ha fatto venire le lacrime agli occhi….
E non pensò sia blasfemo pensarla come Puig, una volta tanto, sui due gradini sopra di questo Pilota…

corrado.mambrett_14939117
22:42, 20 luglio 2020

Senza Marquez, la prima Honda in classifica è al 10° posto… un grande risultato…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nakagami motogp

MotoGP, Takaaki Nakagami: “Serve un miglior atteggiamento mentale”

MotoGP, Joan Mir campione del mondo 2020

Joan Mir risponde al papà di Jorge Lorenzo: “Il merito non è suo”

baldassarri moto2

Moto2: Baldassarri, ritorno in Forward: “C’è molta energia e positività”