motoe energica

MotoE, Energica chiarisce: “Nessun incendio, estintori per raffreddare la batteria”

Energica chiarisce quando circolato su presunti danni alla MotoE di Zaccone. "Nessun incendio, estintori usati per raffreddare la batteria."

16 luglio 2020 - 15:45

Era circolata in mattinata la notizia di qualche danno notturno alla MotoE di Alessandro Zaccone. Questo si diceva fosse stato causato da un piccolo incendio prontamente domato. Arriva in merito un chiarimento da Energica, che fornisce le moto  per il campionato elettrico. questa  Il personale addetto è sì ricorso agli estintori sulla moto del rookie italiano, ma non per spegnere un incendio. La necessità è stata abbassare sensibilmente la temperatura della batteria.

In questi giorni a Jerez si registra grande caldo, visto l’insolito periodo dell’anno in cui sta cominciando la stagione. Anche per questo si monitorano attentamente le batterie delle MotoE, che inevitabilmente rischiano di surriscaldarsi con facilità in queste condizioni. A questo aggiungiamo anche un incidente importante di cui è stato protagonista Zaccone nell’ultima sessione di test del mercoledì: nessun problema per il pilota, qualcuno di più invece per la moto.

Come comunicato da Energica, questa è stata trasportata nella zona di sicurezza, dove è stata accuratamente controllata dal personale addetto. Qualche danno alla moto, ma la batteria era intatta e funzionante. Per raffreddarla però si è deciso in seguito di utilizzare tubi dell’acqua ed estintori. Energica però tiene a chiarire che questo è stato fatto pur non essendoci alcun segno d’incendio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

riccardo rossi moto3

Moto3: Riccardo Rossi negativo e pronto per il ritorno a Valencia

MotoGP, il podio del GP di Teruel 2020

MotoGP, dialoghi “segreti” tra Morbidelli-Rins-Mir prima e dopo il podio

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP: Jorge Lorenzo tester Aprilia, l’ultima “bomba”. Realtà o bufala?