antonelli moto3

Moto3: Niccolò Antonelli, il ritorno sul podio. “Un punto di partenza”

Niccolò Antonelli, il podio dopo un lungo digiuno. Ottimo inizio per 'Nicco', battagliero protagonista dei primi due GP. E su Acosta: "Non credo sia una fiammata..."

6 aprile 2021 - 16:52

Il cambio di team ed una ritrovata condizione fisica, alla ricerca della tanto agognata svolta. È certamente presto per parlare, ma il nostro veterano Niccolò Antonelli intanto ha messo a referto un ottimo doppio round in Qatar come inizio di stagione Moto3 2021. La soddisfazione in particolare è arrivata domenica scorsa, quando ‘Nicco’ è riuscito a concretizzare il podio alla fine di una grande battaglia che l’ha visto protagonista dal via (scattando 12° in griglia) fino alla bandiera a scacchi. Ecco il ritorno in top 3, qualcosa che gli mancava dalla vittoria ottenuta a Jerez nel 2019.

Un copione che avevamo già osservato in Qatar-1, ma in quell’occasione aveva chiuso 6°. In questo caso invece l’alfiere Esponsorama Racing ha visto il podio molto da vicino e non ha voluto lasciarselo scappare, soffiandolo (per 32 millesimi!) sulla linea del traguardo al connazionale ed amico Migno. Che sui social non gli ha risparmiato un “Non si ruba il podio agli amici all’ultimo giro dai!”, prima di fargli i dovuti complimenti. Una festa per il nostro portacolori, ma lo è anche per la sua squadra. Nell’era 125cc era arrivato qualche buon risultato, ma in Moto3 si tratta del primo piazzamento sul podio. Un terzo posto quindi di gran valore, dai tanti significati.

“Ci avevo pensato tutta la notte, volevo essere sul podio. Alla fine ce l’ho fatta.” Niccolò Antonelli non si è risparmiato in questo primo doppio round del 2021, ecco che arriva il premio nella seconda gara. “È un punto di partenza per continuare a migliorare.” Con qualche appunto. “Soffro ancora troppo queste gare, in mezzo al gruppo è davvero difficile.” Non manca anche un pensiero dopo l’incredibile gara realizzata dal rookie Pedro Acosta. “Spero siano due fiammate, ma non ne sono così sicuro…”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Razlan Razali e Johan Stigefelt

MotoGP, Razali-Yamaha verso la firma: Valentino Rossi guarda oltre

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Aleix Espargarò su Pecco Bagnaia: “Le regole sono regole”

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Brutti tempi per Valentino Rossi”