acosta moto3

Moto3 GP Doha: che impresa Pedro Acosta, dalla pit lane alla vittoria!

Pedro Acosta, una gara da leggenda. Rimonta dalla pit lane e prima vittoria per il rookie KTM Ajo! Con lui sul podio Binder ed Antonelli.

4 aprile 2021 - 16:42

La seconda gara della stagione 2021 vede il giovanissimo rookie Pedro Acosta scrivere un pezzo di storia. Scattato dalla pit lane per penalità, l’alfiere Red Bull KTM Ajo dà vita ad una rimonta indiavolata, raggiunge il gruppo di testa e riesce a fregarli tutti. Incredibile quello che realizza il #37, ecco la sua prima vittoria mondiale! Diventando così il quarto più giovane della storia a salire sul gradino più alto del podio, oltre ad essere il primo nella classe Moto3 a trionfare partendo dalla pit lane. Un’impresa che lo vede anche al comando della classifica iridata! Dietro di lui si piazza Darryn Binder, terzo gradino del podio per Niccolò Antonelli, che riesce ad avere la meglio sul connazionale Migno.

Moto3, doppia partenza

Ricordiamo che García, Acosta, Fenati, Nepa, Foggia, Rossi ed Öncü scattano dalla pit lane, mentre Artigas dovrà scontare una doppia Long Lap Penalty per il botto di domenica scorsa. In griglia, ottima partenza di Rodrigo subito al comando davanti a Suzuki e Binder, il poleman Masiá invece è 4°. Ma subito come sempre si crea un combattivo gruppo al comando, un fatto che favorisce parecchio i partenti dalla pit lane. Questi, capitanati da Acosta, scattano con 10 secondi di ritardo dagli altri: ne hanno di lavoro per recuperare, ma sono davvero scatenati da subito, a caccia dei piloti partiti dalla griglia. Non manca qualche brivido tra Guevara (fit dopo l’incidente nel warm up) e McPhee, con il britannico che perde qualche posizione.

Incidenti e sanzioni

Arriverà una Long Lap Penalty per Fellon, troppo spesso oltre i limiti della pista, mentre finisce male per Artigas, caduto dopo un contatto con Tatay. Che peccato per Salac, che stava realizzando una gara memorabile ma finisce giù alla seconda curva (contatto con Sasaki). Non manca anche qualche pasticcio: Alcoba e McPhee si toccano e finiscono nella ghiaia, non la prende bene lo scozzese che quasi viene alle mani col collega (responsabile dell’incidente)… Non va meglio tra Tatay e Fernández, anche loro KO poco dopo, ma a referto anche un botto per García, protagonista fino a quel momento di una bella rimonta.

Lotta a 20, ma ne rimarranno 5

È sempre una gara Moto3 combattutissima, a lungo sono una ventina i piloti che possono aspirare alla zona podio. Sorpassi, controsorpassi, svariati contatti (con anche gli incidernti sopra citati). Davvero notevole invece la rimonta dei partenti dalla pit lane, che a circa 7 giri dalla fine ha ormai agguantato il folto gruppo di testa e si unisce alla ‘festa’. Pedro Acosta in particolare è incredibile: mentre davanti se le suonano di santa ragione, riesce ad emergere ed a rimontare giro dopo giro, fino alla zampata vincente che gli permette di assicurarsi una strepitosa vittoria! Che gara indimenticabile per l’esordiente spagnolo, che resiste fino alla fine a Darryn Binder in un ultimo tentativo del sudafricano sul rettilineo finale. Podio completato da Niccolò Antonelli, che ritorna sul podio dopo un periodo particolarmente difficile.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

La classifica

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2 GP Portimao, Prove 2: Joe Roberts si conferma, 5° Bezzecchi

bagnaia motogp

MotoGP GP Portimao, Prove 2: svetta Bagnaia, Marc Marquez in top ten

MotoGP, Andrea Dovizioso nel box Aprilia

MotoGP, Dovizioso-Aprilia: progetto chiaro, contratto e wild card