alcoba moto3

Moto3: da Alcoba top allo zero di Pizzoli, i rookie dopo 6 GP

Com'è la situazione rookie in Moto3? La classifica ci dice che svetta Alcoba, mentre l'italiano Pizzoli è a quota zero. Vediamo i risultati finora.

29 agosto 2020 - 8:10

Nella classe minore del Motomondiale quest’anno contiamo ben nove piloti all’esordio. Alcuni di loro hanno all’attivo qualche sostituzione/wild card Moto3, altri sono al debutto assoluto. Dopo i primi sei Gran Premi stagionali la classifica ci dice che sono solo in quattro ad aver preso punti: su tutti brilla Jeremy Alcoba, mentre l’unico rookie italiano, Davide Pizzoli, è ancora a quota zero. Vediamo nel dettaglio i loro risultati finora.

JEREMY ALCOBA AL COMANDO 

L’alfiere di Fausto Gresini, con sei presenze mondiali precedenti tra wild card e sostituzioni, fresco di rinnovo anche per il 2021, sta mostrando continui segnali di crescita. L’incidente in Stiria per lui rappresenta il primo zero stagionale, mentre in più di un’occasione l’abbiamo trovato nel folto gruppo di testa in lotta per il podio. Lo dimostrano in particolare i tre settimi posti conquistati in Qatar, in Andalucía ed in Repubblica Ceca. Più in difficoltà nell’evento di Spagna (15°) ed in quello d’Austria (14°), ma al momento è il miglior rookie della categoria con 30 punti a referto. Anzi, è 12° ma ad appena 7 lunghezze dalla top ten, chiusa dal nostro Dennis Foggia.

DENIZ ÖNCÜ, QUALCHE OCCASIONE SPRECATA

Il giovane pilota turco si è già visto nel 2019: per lui due wild card ed altre tre gare corse al posto del fratello Can infortunato. Questa però è la sua prima stagione completa nel Mondiale Moto3 ed il ragazzo originario di Alanya sta dimostrando di essere veloce. Purtroppo però i risultati non sempre dicono la stessa cosa: un esempio è il GP di Stiria, in cui stava lottando per la zona podio. Sfortunatamente però commette un errore e trascina con sé anche il compagno di box. Ma il 12° posto all’esordio in Qatar e l’8° conquistato nel GP d’Austria, in cui ha anche comandato la corsa per qualche giro, la dicono lunga. Ricordiamo che è pur sempre all’esordio, ma col tempo potrebbe dire spesso la sua.

RYUSEI YAMANAKA, DUE VOLTE A PUNTI

Il giapponese del team Estrella Galicia 0,0 aveva preso parte l’anno scorso a quattro GP: nello specifico, una sostituzione e tre wild card. Spicca in particolare il 9° posto in Catalunya, il suo primo piazzamento a punti a livello mondiale. Ma si sa, la prima stagione nel Campionato del Mondo non è sempre facile: non si è mai ritirato, ma ha solo due risultati in zona punti finora. Parliamo in particolare del 9° posto in Andalucía e del 15° in Stiria nemmeno una settimana fa. Il giovane pilota del Sol Levante al momento è 3° tra i rookie con 8 punti a referto.

CARLOS TATAY 4° TRA I ROOKIE

Campione Red Bull Rookies Cup in carica, è alla prima stagione completa nel Motomondiale dopo tre wild card disputate nel 2019. Nelle prime due ha chiuso con un doppio 12° posto, suoi primi piazzamenti a punti, mentre a Valencia si è ritirato. È più dei risultati che ha ottenuto finora quest’anno: le premesse erano buone, ma l’esordio non sembra particolarmente semplice. Il giovane spagnolo ha a referto solo una 13° piazza conquistata in Andalucía. Per il resto invece parliamo di un ritiro, mentre tutti gli altri GP si sono chiusi fuori dai punti.

KUNII, BALTUS, KOFLER, DUPASQUIER, PIZZOLI A ZERO

Come detto in precedenza, la prima stagione nel Campionato del Mondo non è mai facile. Dei nove esordienti in questa stagione, cinque di loro non hanno ancora conquistato nemmeno un punto. Yuki Kunii ci è andato però davvero vicino in Andalucía, chiudendo con un 16° posto, il suo miglior risultato dall’esordio nel Motomondiale. Per Barry Baltus parliamo di 5 GP, visto che non ha corso in Qatar per questioni d’età: il miglior piazzamento finora è un 17° posto nell’evento in Andalucía.

Dietro di lui c’è il suo compagno di box Jason Dupasquier: per lui un doppio 19° posto in Andalucía ed in Stiria. Contiamo poi Maximilian Kofler, con qualche wild card mondiale a referto: miglior risultato stagionale un 18° posto conquistato anche lui in Andalucía. Per finire c’è Davide Pizzoli, che dopo wild card e sostituzioni tra il 2015 ed il 2019 (con una breve parentesi Supersport nel 2017) è alla sua prima stagione completa. I suoi migliori piazzamenti finora sono tre arrivi al traguardo in 23° posizione in Qatar, Spagna e Stiria.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

poncharal oliveira motogp

MotoGP, Poncharal a Oliveira: “Non credo a quello che hai fatto!”

sic58 moto3

Paolo Simoncelli, bilancio amaro: “Sottotono con prestazioni incolori”

MotoGP, Fabio Quartararo

Fabio Quartararo: “Yamaha, guarda la moto di Franco Morbidelli”