vietti moto3 le mans

Moto3, Celestino Vietti: “Vittoria a sorpresa!” Ora è a -16 dalla vetta…

Celestino Vietti coglie un gran successo a Le Mans. "Bello come il primo!" La vetta mondiale è molto vicina, ma non si sbilancia. "Continuiamo così e speriamo vada tutto bene."

11 ottobre 2020 - 17:58

Il Gran Premio Moto2 di Francia porta la firma di Celestino Vietti. Secondo successo stagionale ed in carriera per il pilota Sky VR46, un trionfo arrivato dopo un weekend tutt’altro che facile, con ben tre incidenti a referto. Una scelta diversa da tutti per le gomme, una gara in attesa scattata dalla 10^ casella e l’attacco proprio sul finale. In bacheca altri 25 punti importantissimi con sole cinque gare rimaste in questa particolare stagione 2020. Per lui si parla di futuro in Moto2, ma prima c’è un campionato apertissimo: il distacco dal leader ora è di soli 16 punti…

“Un trionfo decisamente inaspettato.” Queste le prime parole di un sorridente Celestino Vietti ai microfoni di Sky Sport MotoGP. “Eravamo veloci, ma non pensavo di essere così competitivo! Più che altro, abbiamo fatto tanta fatica dopo tre cadute. Non è mai facilissimo in queste situazioni. Alla fine però il feeling con la moto era buono e per la gara abbiamo scelto la gomma H.” È stato appunto l’unico pilota in griglia di partenza ad optare per la hard posteriore (unita a media anteriore): una scelta che l’ha premiato.

“Negli ultimi giri mi sentivo un po’ più costante e di conseguenza un pelino più veloce di quanto pensavo” ha continuato ‘Celin’. Come detto, gara quasi in attesa nel folto gruppo di testa, per poi cogliere l’attimo proprio sul finale. “Ero nel posto giusto al momento giusto: quando Arenas e Masiá sono andati lunghi ho cercato di approfittarne e ho chiuso tutte le porte.” Dopo un inizio di stagione sottotono, una continua crescita ed un trionfo che significa che la testa del mondiale non è più così lontana.

Una seconda in carriera non meno speciale di quella ottenuta in Austria. “È stata bellissima, l’ho vissuta come la prima.” ha infatti ammesso. “Ho di nuovo urlato come un matto! La differenza è che questa non me l’aspettavo, mentre in Austria mi sentivo un po’ più competitivo. Qui a Le Mans è stata una sorpresa.” Per finire, non si sbilancia né sulle voci del suo approdo in Moto2 né sul finale di stagione. “Dobbiamo continuare così e sperare che vada tutto bene. Poi vedremo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò e il pronostico su Andrea Dovizioso

motogp teruel sky sport

MotoGP, Teruel: occhio agli orari TV! Dirette Sky Sport, DAZN e TV8

eg 0,0 moto3

Moto3: EG 0,0 e Monlau scrivono la parola ‘fine’ al progetto mondiale