fenati vietti moto3 misano 2020

Moto3/125cc: da Pasini a Fenati-Vietti, italiani protagonisti a Misano

Italiani pronti a brillare a Misano? I precedenti parlano di vari successi e podi tra 125cc e Moto3. Rivediamo i risultati nel periodo 2007-2020.

14 settembre 2021 - 18:01

Un appuntamento di casa è sempre molto sentito per i piloti del posto. Concentrandoci nello specifico sulla classe minore del Motomondiale, spesso e volentieri gli italiani sono stati grandi protagonisti al Misano World Circuit. Abbiamo ricordato i precedenti negli anni ’80-’90, ora ripartiamo dal 2007, quando cioè il Gran Premio su questo tracciato è diventato un appuntamento fisso del Campionato del Mondo. Anzi, eccezionalmente doppio nel 2020 (e quest’anno). Tre le categorie rimaste, riprendiamo il filo da quando c’era ancora la 125cc, dal 2012 trasformata in Moto3. Registriamo sei eventi senza italiani sul podio, compensati però da tante altre note liete. E sulla scia del trionfo di Foggia di domenica scorsa, chissà che non arrivino altri risultati importanti dai nostri ragazzi… In attesa di dare la parola alla pista, rivediamo le edizioni degli anni 2000.

GP 125cc a Misano, 2007-2011

Come detto, si torna a correre in pianta stabile su questo tracciato, con la classe minore che era ancora la storica ottavo di litro. Si riparte con un italiano in bella evidenza nella categoria, ovvero Mattia Pasini, che mette una netta firma sul GP su Gábor Talmácsi e Tomoyoshi Koyama. Sarà l’unico trionfo italiano in questi ultimi anni della mitica 125cc, e ce ne vorrà un po’ per ritrovarne una volta passati in Moto3. Ma andiamo con ordine, ricordando che nel 2008 vince l’unico iridato ungherese nel Mondiale, con grande vantaggio su Bradley Smith e Simone Corsi. Dall’anno successivo inizia il periodo spagnolo, con la parentesi tedesca nel 2012, durato in tutto fino al 2014. Comincia Julián Simón, seguono Marc Márquez e Nico Terol, nessuna gioia tricolore visto che non troviamo più italiani su un qualunque gradino del podio.

GP Moto3 a Misano, 2012-2020

La prima edizione per la nuova categoria vede la vittoria del pilota tedesco Sandro Cortese davanti a Luis Salom, con Romano Fenati nota tricolore sul terzo gradino del podio. Si riprende poi il filo iberico con il biennio successivo nel segno di Alex Rins, che trionfa prima su due connazionali, poi su Alex Márquez e Jack Miller. Sono gli ultimi successi spagnoli nella categoria minore: per cominciare, nel 2015 brilla Enea Bastianini, che conquista la prima vittoria mondiale su Miguel Oliveira e Niccolò Antonelli. Parentesi sudafricana l’anno dopo con Brad Binder per due decimi su ‘Bestia’, per poi avere un biennio tricolore.

Prima la fuga di Romano Fenati (i diretti inseguitori in gara chiudono a circa 30 secondi!), poi Lorenzo Dalla Porta vittorioso per soli 58 millesimi, con Fabio Di Giannantonio sul terzo gradino del podio in entrambe le edizioni. Nel 2019 poi trionfa Tatsuki Suzuki con Tony Arbolino in terza piazza, GP di San Marino 2020 invece senza italiani presenti in top 3: registriamo infatti il successo di John McPhee su Ai Ogura e Suzuki. Ma i nostri si rifanno nel GP dell’Emilia Romagna 2020: Romano Fenati si impone al fotofinish per soli 36 millesimi su Celestino Vietti, podio completato da Ogura.

GP di San Marino, ultimi biglietti

Gli orari del Gran Premio

Foto: Sky Sport MotoGP

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha