tom luthi moto2

Moto2, Tom Lüthi annuncia il ritiro. Ma rimarrà nel Mondiale in altre vesti

Tom Lüthi ha annunciato il ritiro dalle corse a fine 2021. Ma non sarà un addio al Mondiale: rimarrà in altre vesti, oltre ad occuparsi dei giovani talenti.

19 agosto 2021 - 12:22

La stagione Moto2 2021 sarà l’ultima in carriera per Thomas Lüthi. L’esperto pilota svizzero, ricordiamo iridato 125cc 2005, ha infatti annunciato il suo ritiro dalle corse a fine campionato dopo ben 19 anni nel Mondiale. Ma non è un addio assoluto ai motori: rimarrà nel paddock ma in altri ruoli, ovvero parte del team PrüstelGP in Moto3. Oltre a seguire un giovanissimo talento svizzero. In breve, la sua grande esperienza al servizio dei piloti del domani (come stava facendo anche con lo sfortunato Jason Dupasquier…).

Nuove sfide per il quasi 35enne di Oberdiessbach, che dopo quasi un ventennio a livello internazionale ha accumulato davvero una grande esperienza. Il suo prossimo passo sarà diventare direttore sportivo del team tedesco PrüstelGP a partire dalla stagione 2022. Occupandosi anche del Junior Team, che dovrebbe approdare nel CEV l’anno prossimo. Con Noah Dettwiler, giovane talento classe 2005 originario di Basilea, che il Campione del Mondo 125cc 2005 seguirà molto da vicino. Un ruolo di manager del promettente pilota svizzero (attivo in CEV Moto3 e Red Bull Rookies Cup), che l’attuale alfiere Mandalika SAG Team occuperà con effetto immediato.

“Non è stata certo una decisione facile” ha sottolineato Tom Lüthi. “Il paddock del Motomondiale è stato la mia casa per quasi vent’anni, una parte molto importante della mia vita. Ho vissuto successi e momenti difficili, oltre ad imparare moltissimo a livello di corse stradali internazionali. Anche se dico addio alla mia carriera da pilota, sono contento di non salutare definitivamente il paddock. Per tanti anni ho lottato ai massimi livelli e continuerò a farlo, anche se in altri ruoli. Ho capito quanto sia importante un ambiente stabile e professionale per il successo sportivo: spero di riuscire a trasmettere tutta la mia esperienza.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”