iannone morbidelli aragon

Moto2: Iannone e Morbidelli gli unici italiani vincenti ad Aragón

Italiani vincenti due volte ad Aragón, più qualche altro podio. Ma i piloti di casa non vincono da un pezzo. Rivediamo i GP precedenti.

7 settembre 2021 - 18:01

Rotta per il MotorLand Aragón per il Motomondiale, che si appresta a disputare il 13° evento stagionale. Dopo aver riguardato la categoria 125cc/Moto3, passiamo ai Gran Premi precedentemente disputati su questo tracciato per la Moto2. Due i trionfi italiani a referto dal 2010 ad oggi, più qualche altro podio, mentre per gli spagnoli invece non è stato un dominio così netto come invece abbiamo riscontrato nella entry class. Anzi, i piloti di casa non vincono più da un pezzo… Rivediamo tutti i precedenti.

GP Aragón 2010-2015

La prima edizione di questo evento porta la firma di un nostro pilota. Si tratta infatti di Andrea Iannone, che con Speed Up mette a referto pole position, vittoria e giro veloce. Un trionfo netto, visto il margine di oltre sei secondi accumulato su Julián Simón e sul compagno di box Gábor Talmácsi, con lui sul podio. L’anno dopo inizia la sequenza iberica: il primo è Marc Márquez, con un bel vantaggio su Iannone e Simone Corsi, nel 2012 invece ci pensa Pol Espargaró proprio sul pilota di Cervera e su Scott Redding, con Iannone appena giù dal podio. Nel 2013 è la volta di Nico Terol, a capo di un terzetto tutto spagnolo completato da Tito Rabat e da Espargaró. Maverick Viñales trionfa invece nel GP 2014 su Rabat e su Johann Zarco, infine sarà il secondo classificato di questi ultimi due anni a mettere il suo sigillo nel 2015, davanti ad Alex Rins ed a Sam Lowes. Si tratterà dell’ultimo trionfo spagnolo di categoria ad Aragón.

GP Aragón 2016-2020

Da qui iniziano “gli altri” a lasciare un segno. Il primo è Sam Lowes, che si è imposto nettamente su Alex Márquez e Franco Morbidelli, ma l’anno dopo arriva il secondo (ed ultimo) trionfo tricolore. Ci pensa proprio ‘Morbido’ a piazzare la zampata, riuscendo ad imporsi per 145 millesimi su Mattia Pasini, mentre Miguel Oliveira chiude 3° a mezzo secondo. Nell’edizione 2018 invece assistiamo al trionfo di Brad Binder, secondo centro stagionale per il sudafricano davanti a Francesco Bagnaia ed a Lorenzo Baldassarri. L’alfiere KTM concede il bis proprio l’anno successivo, stavolta con Jorge Navarro (a +0.787) ed Alex Márquez ad accompagnarlo sul podio. Chiudiamo la carrellata con Sam Lowes impostosi nell’evento 2020 su Enea Bastianini e Jorge Martín. Anzi doppiamente, visto un “eccezionale” GP di Teruel sullo stesso tracciato: in questo secondo round aragonese ha preceduto Fabio Di Giannantonio e Bastianini.

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha