dalla porta italtrans moto2

Moto2: Gli esordi ed i ritorni della stagione 2020

Tra i piloti Moto2 al via in questa stagione troviamo sei esordienti, oltre a quattro ragazzi che rientrano dopo diverse esperienze. Ecco chi sono.

31 gennaio 2020 - 17:47

C’è stato grande fermento nella categoria Moto2 nella stagione appena conclusa. Oltre ai cambi di team, assisteremo anche ad alcuni esordi, tra piloti in arrivo dalla Moto3 o dal CEV, od a ritorni in campionati di volti già visti. Parliamo in totale di sei rookie nella categoria intermedia del Motomondiale, assieme ad altri quattro piloti che ripartono da qui dopo differenti vicissitudini. Vediamo di chi si tratta.

Partiamo dalle facce nuove, ovvero dagli esordienti: tre di questi sono i ragazzi che hanno occupato il podio iridato nella categoria minore del Motomondiale. Ci sarà infatti Lorenzo Dalla Porta, in arrivo dopo lo storico titolo Moto3 conquistato nella stagione appena conclusa. Il pilota di Montemurlo è chiamato ad una bella sfida in Moto2, categoria che affronterà con la KALEX di Italtrans Racing Team. C’è poi il vice-iridato Aron Canet, alla scoperta della Speed Up del Aspar Team, ma contiamo anche Marcos Ramírez, 3° classificato Moto3 nel 2019, che guiderà la KALEX del American Racing Team.

All’esordio di categoria, ma non in arrivo dalla Moto3, ci sono anche Andi Gilang Farid Izdihar e Kasma Daniel Kasmayudin. Il primo lo abbiamo già visto: il suo debutto è avvenuto a Misano 2019 con Honda Team Asia in sostituzione dell’infortunato Dimas Ekky Pratama. Disputerà la sua prima stagione completa proprio con questa squadra, prendendo il posto del connazionale. Il secondo invece è un esordio assoluto, visto che la sua unica wild card mondiale è stata in Moto3 nel 2017. Dopo aver completato la prima annata nel CEV Moto2, ecco che per il pilota malese arriva l’occasione nel Motomondiale con ONEXOX TKKR SAG Racing Team.

Arriva dal CEV Moto2 e dal campionato elettrico Hector Garzó, l’ultimo acquisto della categoria Moto2. Per lui un ingaggio in ritardo rispetto agli altri, visto che è arrivato in seguito al tardivo ed improvviso passaggio di Fernández a EG 0,0 Marc VDS. Pons Racing ha optato subito per il pilota valenciano, che ha messo alla prova nel corso di due giorni di test privati svolti a novembre. Per Garzó, che ha alle spalle quattro comparse mondiali nel biennio 2017-2018 sempre al posto di piloti infortunati, sarà l’esordio vero e proprio nel Mondiale Moto2.

Passiamo ora ai ritorni nella categoria intermedia. Uno di questi è Simone Corsi, appiedato a metà 2019 da Tasca Racing, ingaggiato poi per due gare da NTS RW Racing GP dopo la rottura con Odendaal. Quest’anno sarà nuovamente al via fin dall’inizio con MV Agusta Forward. C’è poi Jesko Raffin, Campione Europeo Moto2 nel 2018, che rientra con NTS. Lo svizzero ha all’attivo tre stagioni complete nel Mondiale tra il 2015 ed il 2017, mentre nel biennio successivo effettua qualche comparsa come sostituto di piloti infortunati. Intanto corre nel CEV, vincendo il titolo, mentre nel 2019 è uno dei protagonisti della prima stagione MotoE.

Un altro ritorno è quello di Edgar Pons, ingaggiato dal team Gresini. Il pilota spagnolo ha conquistato l’anno scorso il secondo titolo personale nel CEV Moto2. Nel biennio 2014-2015 disputa qualche wild card, prima di realizzare due stagioni mondiali nel team del padre Sito Pons. Nel 2018 ritorna nel CEV, ma realizza anche qualche gara in sostituzione di un pilota appiedato. Per finire, ecco Hafizh Syahrin, che riparte dalla Moto2 dopo una stagione complessa in MotoGP. Per lui un contratto con il team di Jorge ‘Aspar’ Martínez, affiancando il già citato Aron Canet.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP rain cover

MotoGP, la tecnica: come ci si adatta alle diverse condizioni meteo?

dominique aegerter motoe

Dominique Aegerter: “I migliori in MotoGP? Márquez e Rossi”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: ipotesi rinnovo e risposta a Nonna Lina