Moto2, Austria: Colpo Gardner, una pole da record

Remy Gardner, pole e record assoluto al Red Bull Ring. Prima fila con Jorge Martín e Marcel Schrötter, 4° Enea Bastianini.

15 agosto 2020 - 16:09

Remy Gardner, ecco la seconda pole position Moto2 in carriera. Dopo Assen 2019, il pilota SAG Team scatterà per la seconda volta davanti a tutti, ma arriva anche il nuovo record assoluto della pista. In prima fila con lui si schierano Jorge Martín e Marcel Schrötterz, quarta casella in griglia per il leader iridato Enea Bastianini. Gara da non perdere, al via domenica alle 12:20 al Red Bull Ring.

Primo turno di qualifiche, quattro posti disponibili per passare il turno. Il clima è sereno, la pista è asciutta: i piloti sono agguerriti fin da subito per assicurarsi la Q2 e quindi la lotta per la pole position. Emerge presto Joe Roberts, in seguito si fa vedere anche Marcel Schrötter: la particolarità è che nel corso del turno questi due ragazzi realizzeranno lo stesso identico tempo. Dietro di loro risalgono Nicolò Bulega e Lorenzo Baldassarri: sono questi quindi i quattro nomi che si aggiungono alla lista di chi è già in Q2.

Per problemi tecnici il secondo turno di qualifica scatta un po’ in ritardo rispetto al previsto, ma infine si comincia. Ecco che i 18 piloti guadagnano la pista per lottare per la pole position, ma c’è subito qualche problema per Chantra, protagonista di un incidente alla curva 7. Non va meglio a Nagashima, alla seconda caduta di giornata, mentre il compagno di box Jorge Martín riscrive il nuovo record assoluto in precedenza proprio del pilota giapponese. Ma non finisce qui: Remy Gardner fa ancora meglio ed ecco che arriva la seconda pole position in carriera! Terza piazza per Marcel Schrötter, seconda fila per Enea Bastianini, caduta sul finale per Xavi Vierge.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ducati motogp

MotoGP: Ducati, una sola vittoria al Sachsenring grazie a Stoner

alex rins motogp

MotoGP: Alex Rins riceve l’OK, tornerà in azione al Sachsenring

MotoGP, circuito del Sachsenring

MotoGP presto sui circuiti cittadini: il parere di Marquez e degli altri