american racing team

Moto2: American Racing Team con KALEX nel 2020

Dopo l'addio di KTM alla Moto2, i team si stanno muovendo. American Racing Team ha annunciato l'accordo con KALEX per la prossima stagione.

22 agosto 2019 - 16:11

Dall’anno prossimo KTM lascerà la categoria Moto2 come costruttore. Il recente annuncio sta portando i team quest’anno legati alla struttura austriaca a muoversi su altri fronti, puntando in particolare su KALEX e Speed Up. Uno di questi è American Racing Team, che ha ufficializzato l’accordo con il primo per la stagione 2020, oltre a Öhlins per le sospensioni. Un ritorno, visto che la squadra (con altro nome) aveva già collaborato con il telaista tedesco tra il 2015 ed il 2017.

“Siamo lieti di avere a disposizione questo pacchetto per il 2020” ha dichiarato il Team Principal Eitan Butbul. “Assieme alla nostra squadra di alto livello tecnico, guidata da Matthieu Grodencour, avremo moto vincenti per i nostri piloti. Allo stesso tempo, voglio ringraziare KTM per tutto il supporto ricevuto nel corso di questa difficile stagione.” “Dispiace che KTM abbia interrotto il progetto Moto2” ha aggiunto il direttore tecnico Matthieu Grodencour. “Così come non vedere Iker [Lecuona] in sella ad una KTM ufficiale. Dall’altra parte però, passare a KALEX era la scelta più logica, è un pacchetto con grande esperienza.”

Conferma l’accordo anche Jens Hainbach, Manager Road Racing KTM Motorsports. “Recentemente abbiamo confermato che lasceremo la categoria Moto2 come fornitore di telai. Vogliamo ringraziare American Racing Team, in particolare Eitan [Butbul] e Matthieu [Grodencour] per la fiducia e la collaborazione nelle ultime due stagioni. Auguriamo loro grandi successi in futuro ed il meglio in questa nuova sfida.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a Valencia

Valentino Rossi: “Yamaha non si nasconda dietro Quartararo”

vietti di giannantonio rookie 2019

Moto2/Moto3: Vietti e Di Giannantonio Rookie dell’Anno 2019

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez ‘cannibale’: “Compagno di squadra primo rivale”